Cipralex aiuto

Salve,
So di aver chiesto già un altro consulto ma purtroppo vorrei aver delucidazioni in merito alle vostre esperienze mediche’ riguardanti il cipralex
Le mie domande sono
A.
Il cipralex può provocare ottundimento emotivo?
(o apatia)
B.
Perche alcune persone che lo assumono dicono di non avere emozioni?
come se fossero in un limbo
C.
Di solito, gli effetti collaterali iniziali possono essere gravi da non indurre la persona ad uscire?

Tenendo conto che io soffro di ansia quindi ho proprio Paura che assumendolo già solo una volta mi metterei nel letto aspettando chissà che di sintomi
Grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Gentile utente,

Non sono domande vere e proprie. Lei chiede cose che ha già letto a proposito del cipralex, dirle che non sono la regola non cambierebbe nulla.
Specie l'ultima: e se una persona prende il cipralex e nei primi giorni peggiora come a volte accade, dove starebbe il problema ?
Descrive queste possibili cose come se fossero la fine del mondo. E' un tipico atteggiamento ansioso, anzi fobico.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve
Si quello che mi chiedo è che non so se il gioco vale la candela
Se assumendo cipralex ci potrebbe essere la possibilità di perdere le emozioni è come giocare alla roulette russa
Potrebbe capitarmi come no
Questo mi provoca molta paura

Il problema starebbe che lavoro e non posso purtroppo permettermi giorni di riposo e se gli effetti collaterali potrebbero essere gravi non saprei come fare

Grazie comunque
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Mi scusi ma se lei prende un medicinale che le dà come effetto collaterale sonnolenza, dormirà tutta la vita ? Quale forza le impedirebbe di sospenderlo ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Certo capisco il suo discorso
Quello che intendo io forse non sono stata chiara mi perdoni
È che se già ora mi sento apatica come se avessi un blocco emotivo prendendo l’antidepressivo magari può succedere che divento ancora più apatica
Per questo ho molta paura di prenderlo
Ho sbagliato a leggere tutte quelle cose in Google della pssd dell apatia delle disfunzioni sessuali etc ma d’altronde soffro di questo di ansia e come un ansiolitico doc sono andata a leggermi tutto
La ringrazio comunque
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Ho capito, ma se uno ha un effetto non gradito da un farmaco è preoccupato di cosa. Non so, parla della cosa come se tutto finisse lì. Un ha un effetto non gradito, e quindi ha finito le mosse e se lo tiene per tutta la vita ? Si capisce che è una domanda ansiosa, esprime un timore e poi finisce lì. Del tipo:. non esco di casa perché se poi dovessi trovare un semaforo rosso ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Si ha ragione ma il semaforo dopo diventa verde qui invece c’è il rischio della pssd ma capisco anche io che le mie domande sono un po’ insensate
Le chiedo un ultima cosa secondo il suo parere e esperienze professionali
Sono 4 anni che non vado in vacanza perché ho paura ad allontanarmi da casa e soprattutto dormire via ..il farmaco ovviamente non è una cosa magica ma secondo lei in caso dovesse fare il suo dovere grazie al farmaco riusciró ad andare?nel senso l’ansia anticipatoria sparirà dandomi così il coraggio di andare? Mi faccio così tanta pena..25 anni antidepressivo e imprigionata dalla mia ansia per qualsiasi cosa
Grazie
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
C'è anche il rischio della morte improvvisa su qualsiasi farmaco antidepressivo, molti antibiotici etc. Per non parlare delle allergie che uno magari ha e non sa di avere. Se uno ragiona in questi termini non è che c'è altro da aggiungere.
Così come se ci si opera ci potrebbe sempre scappare la complicazione e la morte imprevista.
Così come quando si guida l'auto si potrebbe fare un incidente a ogni incrocio.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#8]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione grazie
Per quanto riguarda l’ultima domanda?
<< Le chiedo un ultima cosa secondo il suo parere e esperienze professionali
Sono 4 anni che non vado in vacanza perché ho paura ad allontanarmi da casa e soprattutto dormire via ..il farmaco ovviamente non è una cosa magica ma secondo lei in caso dovesse fare il suo dovere grazie al farmaco riusciró ad andare?nel senso l’ansia anticipatoria sparirà dandomi così il coraggio di andare? Mi faccio così tanta pena..25 anni antidepressivo e imprigionata dalla mia ansia per qualsiasi cosa
Grazie>>
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Che disturbo abbia è abbastanza chiaro. Se continua a porsi domande sappia che non ne uscirà con maggiore confusione, perché si tratta di farsi dare una cura e provarne l'efficacia.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test