Utente
Buonasera, chiedo cortesemente un parere.

Sono un uomo 37 anni normopeso

Sintomatologia riscontrata negli ultimi 8
mesi:

- tensione fianco destro sotto ultima costola
- gonfiore addominale alto a fascia
- molta eruttazione e flatulenza
- bocca salata (sensazione palato e gengive urenti)
- disestesie e parestesie braccia e gambe, negli ultimi 2 giorni sensazione intorpidimento braccio destro come portassi un guanto (sensibilità alterata della pelle a contatto con i vestiti, sensazione di calore/bruciore gambe e braccia in maniera intermittente e varia in diversi punti)
- stimolo frequente minzione
- durante l'inverno pelle molto secca e prurito
- stipsi alternata a fenomeni diarroici sporadici
- dolori al collo alla schiena lombari
- extrasistole rare
- nodo alla gola
- sensazione di pressione al petto

La notte sembra scomparire quasi ogni sensazione fastidiosa descritta per poi ricomparire dopo il risveglio.

Durante la giornata se sono impegnato in attività di vario tipo i sintomi sono più sopportabili a volte spariscono, viceversa la sera sul divano in relax si accentua il tutto.

In questi mesi ho fatto molti accertamenti mettendo alla prova la pazienza del mio medico di famiglia:

- analisi ematiche e urine (più volte ripetute) nella norma
- ecografie addominali nella norma
- EGDS: gastrite superficiale
- visita neurologica + EMG arti inferiori e superiori nella norma
- visita cardiologica nella norma

Terapie intraprese in questo periodo:

- integratori di ogni tipo (nessun miglioramento)
- Levopraid per 15 giorni (sintomatologia scomparsa, pochi giorni dopo sono ricomparsi tutti i sintomi)
- expose 100mg (situazione sintomatica migliorata all'80%, finita la terapia i sintomi sono ricomparsi come sempre)
- colloquio con psichiatra che ha diagnosticato probabile depressione mascherata, somatizzazione da ansia e stress.
- Lexotan (7 gocce mattina e sera)
- fatte 7 sedute cognitivo-comportamentali con psicologa (utili ma non risolutive)
- Tecar terapia + tens terapia + mesoterapia collo schiena e braccia (miglioramento dolori schiena e collo)

Dopo 8 mesi di tentativi su consiglio del mio medico di famiglia ho iniziato da 4 giorni terapia con CIPRALEX 10 mg sperando possa essere utile e far scomparire i sintomi descritti.

Non posso nascondere che la mia preoccupazione è rivolta alle neuropatie quali SM ecc.

Chiedo cortesemente un parere su quanto descritto e sulla terapia intrapresa con Cipralex per somatizzazione e se i sintomi descritti possono coincidere con la diagnosi di somatizzazione da ansia e stress!! !

[#1]  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Un eventuale eziologia neurologica dei suoi disturbi deve essere esclusa dal neurologo che lei ha già visto. Vi sono elementi per far ritenere che almeno una parte dei sintomi abbia un origine psicosomatica. Non vi sono farmaci con indicazioni ufficiali per questo genere di diagnosi. In base al sospetto diagnostico di una "depresssione mascherata" fatta dal suo psichiatra, mi sembra che sia appropriata il tentatico con escitolapram.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta e il suo prezioso parere. Cosa intende per eziologia neurologica? Il mio neurologo ha effettuato EMG arti inferiori e superiori e ha detto che non ci sono gli estremi per indagare oltre. Lei pensa che una RM visti i disturbi sia indicata?

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#4] dopo  
Utente
Ok...chiaro! La mia domanda era avendo fatto EMG ed essendo tutto nella norma, il neurologo con annessa visita equilibrio e tutto il resto ha ritenuto non necessario indagare oltre... presupponendo somatizzazione da ansia e stress! Voi invece mi consigliereste dalla descrizione dei sintomi una RM? In caso di che tipo?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
una somatizzazione sostanzialmente è un fenomeno psichico per cui per ora dovrebbe continuare la terapia per capire quanto agisce sulla sintomatologia
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore... aspetterò l'effetto della terapia che se non erro da quello che mi è stato detto inizierà, speriamo, a dare i primi benefici dopo 20 - 25 giorni! Tra una ventina giorni vi scriverò se i sintomi sono passati oppure persistono ancora!
Intanto vi ringrazio per il supporto...