Utente
Salve a tutti, come potete vedere dalla mia "storia clinica" sono un ragazzo che ha iniziato ad assumere Entact 10mg circa 4 anni fa in seguito a difficoltà di "adattamento" alla nuova vita (cambio casa, inizio studi, cambio città ecc) che mi causarono uno stato ansioso depressivo con varie componenti somatiche tipo vomito, cardiopalmo, paura incessante ecc...
Che succede ora?
Dopo 4 anni ho di nuovo cambiato città per lavoro, quindi nuove abitudini, nuova casa, nuova sede lavorativa e tutto ciò mi sta ricreando di nuovo un disagio molto simile a quello di 4 anni fa.


Ora la mia domanda è questa, possibile che nonostante io stia continuando a prendere Entact esso non mi stia aiutando a stare su con l'umore?
Possibile che dopo 4 anni di assunzione continua esso smetta di funzionare?

[#1]  
Dr. Mario Savino

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
E' possibile. A volte le "ricadute" possono essere più marcate e il farmaco sembra non funzionare ma, altre volte, almeno in una certa percentuale di Soggetti, l'utilizzo cronico può indurre una "tolleranza" al farmaco con conseguente perdita di efficacia dello stesso.
Ne parli col Suo Psichiatra che potrà suggerirle di aumentare. la dose del farmaco o sostituirlo.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, la ringrazio per la risposta.

In tutto ciò il mio curante mi ha consigliato di assumere Samyr 400mg una compressa al giorno fino al termine della confezione comunque continuando ad assumere Entact.

Le può sembrare una terapia adatta a questa situazione?