Ansia e paura di allontanarmi

Egr.
Dottori, dopo anni di cure infruttuose, da un paio di anni sono in terapia con efexor rp (oggi 150), depakin 1000 granurale, non potendo assumere il gabapentin per effetti collaterali a livello cardiologico, + 0.5 xanax r.
p. alla sera.
Benché il giorno viva decentemente, e la notte riesca e riposare in maniera appena sufficiente, quale è la ragione per cui, ogni volta che si prospetta un cambiamento della mia routine (prendere l'auto e fare 100 km da solo), prendere un aereo ecc... se sono da solo l'ansia anticipatrice mi distruggere.
Il bello è che se parte un attacco di panico, in quelle situazioni, non c'è ansiolitico che tenga anche a dosi massicce.
Quale strategia è la migliore per superare questo problema?
Il poter risolvere tale situazione risolverebbe molti problemi.
Addirittura se gioco a pallone, a beach volley o altro, alla prima tachicardia sono orizzontale in preda ad un attacco.
È come se il mio cervello, a volte per paura, altre per leggerla angoscia dal attività aerobica, vada in tilt.
Io devo sdraiarmi non riuscendo a stare un piedi, con 180 battiti fissi per 3 ore almeno, capogiri continui.
Su treni, auto, alberghi, in Italia come sull'aereo o in altra parte del mondo.
Come risolvere questo problema?
È in primis, risolvibile?
Dipende dalle dosi dei farmaci?
Mi sento vicino al vero benessere...ma manca questo adpetto perchépossa riappropriarmi della mia vita.

Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
In permanenza di sintomi la terapia va rivista in funzione di questi per poter cercare di raggiungere un compenso sintomatologico più stabile.



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Attivo dal 2013 al 2022
Ex utente
Egr. Dottore, ritiene queste situazioni comuni e risolvibili?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Sono fenomeni possibili in fase di non totale compenso e non ci sono limiti alla possibilità di risoluzione con i trattamenti adatti e mantenuti nel tempo.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto