Attivo dal 2021 al 2021
Buongiorno a tutti, scrivo qui per parlare della mia situazione che mi sta veramente terrorizzando; probabilmente potrebbe apparire come una cosa surreale e già a scrivere mi sento in forte imbarazzo.

Sono un ragazzo di 18 anni, ormai da diversi anni soffro di ansia ed ipocondria; la mia situazione potrebbe apparire surreale veramente; è da circa 5-6 mesi che io sono follemente innamorato di una ragazza, talmente innamorato che ogni giorno la immagino accanto a me e la desidero proprio, penso veramente che se lei fosse qui le sarei tutto l'amore nel mondo.
Il problema che questa ragazza non la conosco, probabilmente vi farete anche due risate, lei ha 2 anni in più di me e abita in un'altra città sempre qui in Italia ed è famosa.

Questa cosa a lungo andare più che amore mi è sembrata quasi un ossessione, ma io la desideravo veramente con me e giustamente soffrivo anche.

Il vero problema che da due giorni all'improvviso mi è come venuto il sentimento di odio verso di lei, come se avessi visto troppe volte la sua faccia che ora ero come stufo.
Questa cosa mi ha terrorizzato molto anche perché sono una persona molto sensibile e diciamo anche molto buona, in senso io non odierai mai una persona, al massimo una persona mi può stare antipatica ma nulla di più.

Questo sentimento mi ha veramente preoccupato perché dal desiderare quella ragazza così tanto ed amarla così tanto a questo e questo appunto non mi fa sentire per niente tranquillo.

La mia paura è aumentata perché ho pensato allora che stavo diventando come un assassino che orami di lei non mi importava più di nulla e come se immaginassi che potevo anche farle del male o addirittura di peggio e questa cosa mi ha terrorizzato moltissimo.

Io ho veramente paura di fare del male a qualcuno, io mi sento malissimo per questa cosa, sono disperato e non so più cosa fare.
Vorrei solo ritornare ad amare quella ragazza, senza il bisogno che diventi un'ossessione; io non voglio odiare nessuno, non sono mai stato una persona così e mai lo vorrei essere perché perderei me stesso a mio modo di vedere.

Scusate per la lunghezza e spero di essere stato abbastanza chiaro.

Grazie mille

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Vorrei solo ritornare ad amare quella ragazza, "

Ecco, questo mi pare già di per sé preoccupante. Anche perché è un sentimento riferibile ad un personaggio al limite, non ad una persona. Più che altro qui l'odio non ha senso così come anche il sentimento opposto, per cui mi farei dare un parere da uno specialista.
Lei ha mai compiuto azioni verso questa persona ? Ovvero si contenta di avere fantasie e questo è tutto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]  
Dr.ssa Daniela Sabbadini

20% attività
16% attualità
12% socialità
CONCESIO (BS)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2021
Buongiorno.
Dal messaggio che leggo rilevo in lei una forte angoscia.
Credo sia una buona cosa che si metta in contatto con uno specialista psichiatra o psicoterapeuta, così da inquadrare meglio le emozioni ed i pensieri che ha descritto ed insieme possiate cominciare un adeguato percorso di cura.

Sappia che è possibile rivolgersi sia a professionisti nel settore privato, che nel settore pubblico. Per accedere al settore pubblico (costituito dai Centri Psico-Sociali), chiami il suo medico di base, gli descriva la situazione e si faccia spiegare come deve fare.

Se la situazione le sfugge di mano e ha paura di essere un rischio per se stesso o per altri nell'immediato, c'è anche la possibilità di recarsi presso il P.S. dell'ospedale della sua città per una consulenza psichiatrica in emergenza.

In fede
Dr.ssa Daniela Sabbadini
Brescia
https://www.instagram.com/invites/contact/?i=p2gu45dhtetu&utm_content=koct5ds

[#3] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Innanzitutto grazie mille per la risposta, beh diciamo che ho avuto fantasie su questa persona, volevo anche scriverle ma siccome sono timido non l'ho mai fatto.
Dottore secondo lei ho qualche grave disturbo perché mi sto seriamente preoccupando, io adesso ho paura che se una persona mi offenda o qualcosa di simile io potrei farle del male come per vendetta. Sono veramente spaventato anche perché non capisco il motivo di questi pensieri, vorrei smettere di pensare a queste cose ma ora ho paura di avere qualche problema e di star diventando un assassino.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Di per sé questo tipo di pensieri sono ossessivi, per come li esprime ora. E non so se anche prima quel tipo di innamoramento virtuale fosse sostenuto da un meccanismo di pensiero ripetitivo.
In ogni caso, potrebbe non essere l'unico aspetto importante da chiarire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#5] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Io vi ringrazio per le risposte, ora che mi sono tranquillizzato avevo porre un'altra considerazione. A me sembra che se penso a questo tipo di cose allora è come se mi convinco veramente di voler uccidere, mentre se mi sforzo a non pensarci non è che mi viene il bisogno di fare del male a qualcuno, assolutamente.
Io comunque sono sempre stato ansioso e ipocondriaco come avevo già citato ma anche molto fragile emotivamente e mentalmente e diciamo che questo lockdown ha peggiorato solo; per esempio quest'estate mi ero convinto di essere gay e avevo paura (ovviamente non ho nulla contro le persone omosessuali) e anche se questo non era vera però mi sembrava tutto così reale ed era veramente orribile.
Io ripeto, posso anche pensare a queste cose e anche sembrare di essere convinto ma sento sempre una cosa dentro di me che mi dice che posso pensare a tutto quello che voglio ma che intanto nella vita poi non lo farò.
Per esempio ieri pomeriggio a guardare la ragazza non provavo odio né niente e ora se mi ricordo a quello che è successo prima e a cosa ho pensato mi viene tanta paura e ansia.
Volevo concludere con una domanda, se una persona non ha mai avuto problemi e queste cose non le ha mai neanche pensate perché giustamente le riteneva sbagliate è possibile che all'improvviso pensi l'incontrario?
Perché poi ho letto che di solito chi uccide e perché ha problemi psichiatrici, è così?

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, il meccanismo mi è chiaro, non sono fenomeni strani in psichiatria, non ben noti.
Però alla fine chiude con una richiesta di rassicurazione che è parte del problema. Si vuol sentir dire che non lo farà etc. Invece si trattano in un altro modo questi problemi, nel caso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#7] dopo  
Attivo dal 2021 al 2021
Scusi dottore Pacini, cosa intende con si trattano in un altro modo? Vuol dire che quindi sono diventato una persona cattiva dal nulla?

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come vede qualsiasi cosa uno dica Lei ci legge la sua paura. (in questo caso veramente dove ha visto un possibile nesso non lo capisco).
Voglio dire che i pensieri di questo tipo non si trattano dando rassicurazioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"