Delirio di gelosia e ricadute

Buongiorno! Mio padre é affetto da delirio di gelosia da quando aveva 30 anni (attualmente ne ha 60 anni) da allora ha avuto 3 ricadute importanti nello specifico nel 2003, nel 2008 e nel 2016.
Dal 2003 assume amisulpride 200 mg (durante le ricadute ha assunto come dose 400mg) l'assunzione non sempre é regolare (anche se non é mai stato per lunghi periodi senza).
Quello che mi domando, come mai nonostante l'assunzione della terapia vi sono state ricadute?
Come prevenirle?

Nel momento in cui mia madre verrà a mancare é possibile che la tipologia del delirio cambi spostandosi su altri contenuti?

Specifico, mio padre non sta seguendo nessun percorso di cura se non quello farmacologico (su forzatura familiare).

Grazie mille per la risposta
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 829 50
L’andamento della patologia è variabile e le ricadute sono possibili anche in corso di terapia.

Suo padre segue il percorso di cura della terapia farmacologica.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
In che senso variabile?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 829 50
Nel senso che possono essere presenti anche ricadute in corso di trattamento

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio