Attacchi di panico e ansia..vi prego aiutatemi

2 anni fa, dopo rinoplastica, ho sofferto di attacchi di ansia e panico bevendo dal bicchiere d'acqua (come se qualcuno volesse farmi bere l'intero bicchiere e affogare).
Dopo aver preso cipralex 15 mg sono stato meglio grazie alla mia scoperta, ovvero quella di respirare con il naso anche se faccio solo toccare l'acqua sulla mie labbra.
Dopo aver scoperto tale cosa sono stato benissimo per un anno, super bene.
Ho così ridotto le gocce a 12Mg sotto consiglio della psichiatra.
Purtroppo, da qualche settimana a questa parte il tutto è di nuovo peggiorato in quanto, per puro caso, bevendo dal bicchiere ho fatto andare l'acqua al di sotto del naso, sulla barba.
Il mio inconscio mi ha fatto capire che in questa circostanza non riuscirei mai a respirare.

Da giorni, dopo aver superato quest'ultima cosa, non riesco a vedere un bicchiere d'acqua grande pieno in quanto nel mentre bevo, se non ho sete, mi dà senso di panico vedere tutta quell'acqua in quel bicchiere pieno (come se qualcuno mi volesse costringere ma non ne sono sicuro).
Attualmente, bevo senza vedere l'acqua e solo davvero quando ho sete.
Non ho fame e il momento peggiore d'ansia è proprio prima dei pasti.
L'intera giornata non faccio altro che pensare a quello, al pre pranzo o cena.


Attualmente, da tre settimane, prendo cipralex 20 mg e Xanax 10 gocce prima dei pasti...ma è tutto acqua fresca.


Sto davvero male... durante il pasto sudo e ho ansia continua... devo solo alzarmi dalla tavola e andare via, piangendo.


non vivo più...vorrei davvero non svegliarmi la mattina

Quello che vi chiedo è se esistono farmaci più forti che possono in qualche modo farmi ritornare a bere e mangiare.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Non credo non sapesse prima che l'aria passa dal naso, diciamo che avrà a quel punto pensato che le era sufficiente saperlo per star tranquillo.
Le è rimasta però la fobia.
Ci possono essere tecniche comportamentali per condizionare in meglio questo blocco,oppure si può pensare a usare una terapia farmacologica diversa, sempre mantenendosi nello stesso ambito (ssri).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sto davvero male dottore. Non riesco a vedere un bicchiere ( neanche vuoto ). Faccio mille pensieri anche se vedo un rubinetto d'acqua o una fontana Sono disperato, tanto.

Il Cipralex, oramai portato al massimo del dosaggio, non fa effetto. Credo che neanche la paroxetina farebbe altrettanto

Vorrei solo non svegliarmi più domani mattina, davvero.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Possono, in qualche modo, altri farmaci attenuare l'ansia e farmi vivere meglio??????
[#4]
dopo
Utente
Utente
Nessuno mi sa rispondere?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
Non è utile che solleciti le risposte.

" Credo che neanche la paroxetina farebbe altrettanto" Un pensiero direi gratuito.
Si faccia indicare una cura alternativa.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Quale potrebbe essere una cura alternativa?
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35k 861 226
A questo ci pensa il medico

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio