Utente 116XXX
buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e vorrei chiederle un consiglio. due anni fa ho assunto del citalopram x ipotetici attacchi di panico (giramenti di testa molto acuti, confusione, irrealtà ecc..). da qualche mese l'ho smesso ma ora i sintomi sembrano essere ritornsti e ancora piu forti tsnto da compromettere la vita di tutti i giorni x questi giramenti continui di testa. Volevo chiedere se è possibile assumere del citalopram in contemporanea con xanax? Inoltre sto andando da una psicologa x cercare di risolvere un pò il problema ma non saprei se è meglio andare da uno psichiatra?mi può dare un consiglio?? inoltre, mentre assumo citalopram e xanax posso assumere fasrmaci tipo moment, aspirina?
grazie mille un saluto Alice

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Come ipotetici ? Mi sembra che non le abbiano spiegato bene in cosa consiste il disturbo. Non è che in assenza di causa nota si fa diagnosi di panico, ci sono criteri per la diagnosi di disturbo di panico, che è un disturbo cerebrale.
Quindi ha fatto una cura per il disturbo di panico, è durata meno di due anni e ha una possibile recidiva: cosa normalissima.
Adesso non vedo perché al secondo episodio reintrodurre xanax che è un farmaco sintomatico non curativo.
Però quel che mi lascia perplesso è che lei vuole gestire le medicine da sola ovviamente con il tipico errore di chi lo fa, cioè prendere sicuramente lo xanax e forse anche il farmaco base, senza poi sapere come di preciso gestirli. Presumo che li voglia prendere per breve tempo e a dosi possibilmente basse, cioè in maniera tale da non far funzionare bene la cura di base e da rimanere agganciata al tranquillante. La psicoterapia è utile, ma lasci decidere allo psichiatra quando, come e dove. Psichiatra da cui è bene passare per una re-diagnosi, l'impostazione della cura e soprattutto la spiegazione del disturbo che ancora è concettualmente confusa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

la sospensione di in farmaco come il citalopram va programmata in modo estremamente lento e gestita in accordo con il medico prescrittore; se necessario è possibile associare benzodiazepine come l'alprazolam, possibilmente per tempi brevi, altresì per farmaci antidolorifici meglio se a stomaco pieno e lontano dall'assunzione di altri farmaci; per ultimo la scelta di chi la deve curare dipende dagli obiettivi che si vuole raggiungere, comunque lo psicologo non è un medico e non può prescrivere o consigliare farmaci di nessun tipo,

Cordiali Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#3] dopo  
Utente 116XXX

grazie x la risposta. non voglio gestire da sola i farmaci ma sono andata da un medico che mi ha consigliato di ricominciare col citalopram..siccome questi giramenti di testa e confusione mi fanno restare agitata x tutto il giorno pensavo di prendere dello xanax x tranquillizzarmi durante la giornata.
Tutti i medici che mi hanno vista hanno optato per la crisi di panico..sono io che non riesco a capire come una cosa del genere mi faccia stare così male e xhe questa volta è molto piu forte...ho giramenti di testa e ansia continua per tutta la giornata e quando mi soffermi a pensare a qualsiasi cosa i girmanti si fanno piu acuti e quindi l'ansia sale..è tutto un circolo che va avanti pe tutto il giorno. il citalopram l'ho ricominciato solo da due giorni la mattina.
cordiali saluti
Alice

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Confermo: vuole gestire da sola i farmaci. Il medico non ha parlato di xanax, e lei non lo richiama per chiederglielo, ma cerca autorizzazione qui dove non è possibile comunque.

Non vedo cosa ci sia da capire. Il panico è il panico e chi ce l'ha sta male. Se avesse un altro nome la convincerebbe di più ? Non vedo francamente il punto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 116XXX

il medico mi ha detto di prenderlo solo quando ho attacchi acuti (cioè quasi tutti i giorni) ma io ho paura a prendere qualsiasi farmaco soprattutto in contemporanea di altri..siccome leggo sul citalopram molte interazioni con altri farmaci volevo sapere se potevano darmi problemi.. il punto è che a volte credo di avere un problema fisico a livello di testa e forse questa paura mi scatena l'ansia..sto troppo male per pensare che possa essere solo panico, anche se il problrma è sostanzialmente quello di 2 anni fa ma piu accentuato.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi è stata da un medico e addirittura pensa che le abbia prescritto dei veleni o che non sappia se li può prendere insieme. Deve decidersi se seguire le prescrizioni del medico o no.
Non è chiaro che tipo di medico sia, e non è chiaro perché queste domande non le abbia rivolte a lui al momento della prescrizione.

Il citalopram lo ha iniziato, quindi non ha paura a prendere qualsiasi farmaco. Citalopram di base e xanax al bisogno almeno nel primo periodo è stata la prescrizioni del medico, per un disturbo di panico che ha diagnosticato.
Non vedo particolari motivi per discutere tutto ciò.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

si deve chiarire la specializzazione del medico che l'ha visitata. Poi e' necessario capire come mai non ha deciso di fare queste domande al suo medico.
Oltretutto, non chiarisce il dosaggio di assunzione.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139