Rivotril 0.5mg per 6 giorni

Gentili dottori,

dato il ricovero di mia madre in ospedale e il difficile periodo di lavoro, il mio curante mi ha prescritto per una settimana 5 gocce di Rivotril 2.5, divise in 2 gocce al mattino e 3 gocce prima di coricarmi.

Il farmaco mi portava molta sonnolenza e difficoltà nello svegliarmi la mattina così il sesto giorno, sentito il curante, ho deciso di interrompere.
Leggendo in internet ho letto di parecchie storie di persone che hanno sviluppato una sorta di "dipendenza" fisica dal farmaco o che sperimentano sintomi da interruzione.

Il mio curante mi ha detto che a questo dosaggio e in questo tempo non c'è nessun problema in una brusca interruzione e che non vi è necessità di scalare il farmaco.
Tuttavia, oggi, a 60 ore dall'ultima dose...ho iniziato a sentirmi molto ansioso e ho iniziato a salivare più del dovuto.


Vorrei sapere se secondo voi mi sto solo impressionando ed è la mia solita ansia che sta tornando o possono essere leggeri sintomi da astinenza al farmaco.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Lei è preoccupato di cose che non sussistono, ma perde di vista la semplicità del resto. Il farmaco ha un effetto, se lo smette e il problema c'è sempre, ritornano i sintomi. In questo caso è ansia, e quindi smesso il rivotril torna fuori l'ansia con relativi sintomi

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio. Si sono al corrente di ciò che dice, ho omesso di dire che sono in terapia con una analista da 8 mesi per i miei problemi d'ansia.

La mia domanda era solo inerente al fatto di se devo aspettarmi dei sintomi da astinenza/sospensione dopo 6 giorni a 0.5mg al giorno. Per un rebound dell'ansia sono al corrente e ci tornerò a lavorare con mia analista.

Grazie sempre per le risposte.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Non capisco perché ripete la domanda. Ha avuto la risposta. L'ha avuta anche dal medico. Lei si sta ossessionando con problemi che non sussistono e perde di vista la questione che invece la riguarda.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto