Utente 124XXX
Buongiorno,

vorrei sapere se una sovraddose accidentale di Haldol Aloperidolo,
boccettino da 0,2mg/ml, circa 50 gocce o più, può essere pericolosa, nel senso di mettere a repentaglio la vita, e se ci possono essere conseguenze o ripercussioni fisiche importanti (emoraggie, difficoltà respiratorie, etc...).

Ringrazio per le risposte.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

ogni farmaco in sovradosaggio può essere pericoloso. Quel che mi stupisce è che mi propose lo stesso quesito un paio di mesi con parole identiche (in privato), quindi mi chiedo fino a che punto di tratti di sovradosaggio accidentale. Haldol può essere cardiotossico, può causare reazioni motorie potenzialmente pericolose come le crisi neurodistoniche. Mi farei visitare in pronto soccorso o dal medico di guardia e farei un elettrocardiogramma.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 124XXX

La ringrazio, l'assunzione risale infatti a quel periodo.
La cardiotossicità è relativa solo a questi dosaggi o cumunque è sempre presente? Ovvero se avessi preso 3 volte 20 gocce (mattino, pomeriggio e sera), sarebbe stato lo stesso?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi ormai sono passati due mesi ? Credevo fosse di ieri. Comunque, in generale si fanno controlli cardiologici generici (ecg) durante il trattamento, per verificare un parametro, cioè il QT, lo pishciatra dovrebbe esserne al corrente. Sarebbe stato lo stesso una dose in tre volte, perché si accumula in un intervallo così breve, è comunque un sovraccarico rispetto alla dose di partenza, o a niente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 124XXX

Il QT prima di iniziare la terapia ( 3 volte 2mg ) è corretto, non vi è prolungamento.Inoltre non sono stati presi altri farmaci in concomitanza. Se poi si legge il bugiardino, mi sembra che la dose 5mg può essere considerata terapeutica visto che nella formulazione a compresse è in questo formato.E per i disturbi di personalità leggo che si può arrivare fino 10-20 mg 3 volte al giorno.

[#5] dopo  
Utente 124XXX

Il QT prima di iniziare la terapia ( 3 volte 2mg ) è corretto, non vi è prolungamento.Inoltre non sono stati presi altri farmaci in concomitanza. Se poi si legge il bugiardino, mi sembra che la dose 5mg può essere considerata terapeutica visto che nella formulazione a compresse è in questo formato.E per i disturbi di personalità leggo che si può arrivare fino 10-20 mg 3 volte al giorno.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Interessa il QT durante la terapia.

Lei ha letto male.

Il foglietto recita "da ripetere ogni ora fino al raggiungimento di un adeguato controllo dei sintomi e comunque fino ad un massimo di 60 mg/die. Nella somministrazione orale potrebbe essere necessario raddoppiare le dosi sopraindicate fase cronica: schizofrenia cronica, alcoolismo cronico, disturbi cronici della personalità. Per somministrazione orale: da 1.3 mg tre volte al giorno, fino a 10.20 mg tre volte al giorno in relazione alla risposta individuale."

Quindi non c'è scritto assolutamente che "E per i disturbi di personalità leggo che si può arrivare fino 10-20 mg 3 volte al giorno."
Si parla di dosi terapeutiche, non si sovradosaggio accidentale.

La sua diagnosi quale sarebbe ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 124XXX

Si fidi, ho letto bene, ho il bugiardino sotto mano e comunque trova la conferma relativa alla fase cronica anche a questo link:
http://www.medicinelab.net/farmaci/haldol.htm
Comunque mi riferivo alle dosi terapeutiche rispetto al mio sovradosaggio accidentale.
Per questo volevo essere rassicurato di non "aver esagerato".
Soffro di bipolarità.

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Interessa il QT durante la terapia.

Lei ha letto male.

Il foglietto recita "da ripetere ogni ora fino al raggiungimento di un adeguato controllo dei sintomi e comunque fino ad un massimo di 60 mg/die. Nella somministrazione orale potrebbe essere necessario raddoppiare le dosi sopraindicate fase cronica: schizofrenia cronica, alcoolismo cronico, disturbi cronici della personalità. Per somministrazione orale: da 1.3 mg tre volte al giorno, fino a 10.20 mg tre volte al giorno in relazione alla risposta individuale."

Quindi non c'è scritto assolutamente che "E per i disturbi di personalità leggo che si può arrivare fino 10-20 mg 3 volte al giorno."
Si parla di dosi terapeutiche, non si sovradosaggio accidentale.

La sua diagnosi quale sarebbe ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

il passo che le ho citato è tratto dal bugiardino. Se vuole insistere, non so che dirLe.
Il link che mi ha inviato riporta un testo praticamente uguale. E non c'è scritto quel che lei ha detto. I dosaggi non sono riferiti al disturbo di personalità, ma a tutte le diagnosi prese insieme.
Cerchi di leggere meglio le risposte.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 124XXX

Quindi, fino a che dosaggio si può arrivare?

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#12] dopo  
Utente 124XXX

Scusi, ma non stò scherzando. Per la bipolarità quante gocce posso somministrare?

[#13]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Innanzitutto la definizione della diagnosi e' del suo curante.

Per quanto riguarda il trattamento, l'aloperidolo non e' farmaco di prima, seconda, terza, scelta per il disturbo bipolare.

Pertanto le ipotesi sono due:

- lei non e' un bipolare

- la diagnosi e' di disturbo bipolare ma il trattamento e' sbagliato.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#14] dopo  
Utente 124XXX

Oltre l'aloperidolo ho il litio.

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Fino a che dosaggio "si può arrivare" è riferito all'impiego medico, non è un'indicazione per pazienti che facciano confusione con le medicine.
Lei deve seguire le prescrizioni del medico.

Non ponga domande prive di senso come l'ultima. E quando chiede un consulto si chieda e lo comunichi il motivo per cui lo sta chiedendo, perché fino ad ora non si è capito.

Che lo chiedesse perché un mese fa ha assunto più haldol del dovuto non è una motivazione verosimile.

Se può essere più chiaro, lo faccia, altrimenti cerchi di seguire le prescrizioni del medico e di non prendere iniziative per poi porsi domande scontate sul fatto che possano essere pericolose.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16]  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
8% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Egregio utente, Lei ha scritto anche a me in privato, un mese fa, insistendo come fa qui, più o meno con identiche parole. Può chiarire cosa pensa e perchè fa queste domande? Può esserci qualcosa che lei sta chiedendo, al di là della questione dei farmaci? Continuando così con queste brevi domande, lei otterrà solo di non ricevere più alcuna risposta. E' questo che cerca?
Vedo che ha chiesto un consulto anche su apnee notturne.
Le suggerisco, se crede, di descrivere un po' di più la sua situazione, globalmente, come io chiedo di fare a chi cerca un mio parere, sia on line che faccia a faccia: forse potremo capire meglio il senso delle sue richieste e rispondere in modo a Lei più utile.
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#17] dopo  
Utente 124XXX

Ok, quindi nel mio caso, per disturbi cronici della personalità è considerata terapeutica una dose: da 1.3 mg 3 volte al giorno, fino a 10.20 mg 3 volte al giorno e non un sovradosaggio. Grazie.

[#18]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, abbiamo già detto che lei legge male o si ostina a voler dire che il foglietto dice così. Poi ha detto di avere un disturbo bipolare quindi la dizione disturbi cronicid ella personalità non riguarda il suo caso.

Le dosi terapeutiche possono corrispondere ad un sovradosaggio, se non corrisponde la diagnosi, in certe fasce di età, o in condizioni particolari o con medicine concomitanti.

Eviti iniziative di qualsiasi tipo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Ok, quindi nel mio caso, per disturbi cronici della personalità è considerata terapeutica una dose: da 1.3 mg 3 volte al giorno, fino a 10.20 mg 3 volte al giorno e non un sovradosaggio. Grazie"

Come può nel suo ragionamento un sovradosaggio essere terapeutico ? Perché si chiama sovradosaggio secondo lei se non perché è tossico ?

Chi ha affermato che lei abbia un disturbo della personalità ?

E perché insiste nel voler affermare che nel foglietto c'è scritto questo quando non è vero e nella replica numero 8 le è stato riportato il testo del foglietto che dice una cosa completamente diversa ?

Per cortesia, eviti di insistere in questo modo inutile come se volesse proporci una sua proposta di assunzione di farmaci fuori dalla prescrizione e ricevere in qualche modo un assenso.

I medici non servono a questo. I siti medici ancora di meno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 124XXX

Per favore mi sapete dire quante gocce ci sono in un boccettino? Ovvero 30 ml = 30 mg? Quindi 300 gtt?

[#22]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per cortesia, cerchi di evitare simili domande. L'abbiamo già diffidata dal pasticciare con le medicine.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 124XXX

E' solo una mia curiosità, me lo saprebbe dire per favore?

[#24]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
per cortesia smetta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#25] dopo  
Utente 124XXX

Ho capito non lo sà.

[#26]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ha capito niente. Offende come al solito. Non credo se ne renda conto, altrimenti sarebbe assurdo continuare a porre queste domande senza capo né coda.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#27]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#28]  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
8% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile utente, Le ho già detto che preferisco risponderle qui e non privatamente. Non so rispondere sicuramente alla sua domanda, ma se va in internet, su Google o altro, a cercare le informazioni sul farmaco, o forse anche semplicemente sul foglietto informativo del farmaco (che in gergo si chiama chissà perchè 'bugiardino'), forse troverà la risposta. Ma la invito di nuovo a chiarire quello che cerca qui: se descriverà un po' la sua situazione, la sua storia, i suoi problemi, forse potrà ricevere un aiuto, per piccolo che possa essere su internet, ovviamente, ma se continua a fare domande come questa purtroppo ottiene solo di irritare le persone, che si sentono prese in giro. Non so se è questa la sua intenzione.
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/