Iperico depressione

Per una depressione moderata il medico mi ha consigliato l'assunzione dell'iperico. Ho acquistato in farmacia Proseren dell'Arkopharma contenente 185 mg di iperico estratto secco titolato allo 0,3% di ipericina. Ogni capsula contiene 0,5 mg di ipericina. Assumo 2 capsule al mattino e una capsula a mezzogiorno. Questa cura può essere efficace. Questo prodotto è buono o esistono in commercio prodotti migliori? Riuscirò a superare questa mia depressione che mi causa soprattutto tanta stanchezza. Vorrei evitare l'assunzione di farmaci non naturali. In quanto tempo dovrei notare i primi miglioramenti? Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
Gentile utente,

Per poter superare la depressione deve farsi visitare da uno psichiatra dal quale potra' ricevere cure e trattamenti adeguati alla sua sintomatologia, dalla cura farmacologica a terapia di tipo psicoterapico da associare alla stessa.
Certamente non un trattamento a base di iperico.
A mio avviso con questo trattamento non riuscira' a superare la depressione.


Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2007 al 2007
Ex utente
Ho già fatto una visita da un medico che appunto mi ha consigliato l'utilizzo dell'iperico per superare la mia depressione. Ho letto anche su internet che l'utilizzo dell'iperico non da effetti immediati ma sicuramente è efficace nella cura della depressione. E poi essendo un metodo naturale ha anche pochi effetti collaterali al contrario dei normali antidepressivi.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
Gentile utente,

in che cosa e' specializzato il medico al quale si e' rivolto?

In ogni caso, mi consenta di non essere d'accordo con l'utilizzo dell'iperico.
Inoltre, gli effetti collaterali dell'iperico possono essere minori rispetto agli altri antidepressivi, ma più devastanti dal punto di vista clinico.
Il mio consiglio rimane quello di rivolgersi ad uno psichiatra che sappia usare i farmaci.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#4]
Dr. Silvio Presta Psichiatra, Farmacologo 464
Gentile utente,
lei è vittima, come molti purtroppo, delle 'favole' delle cosiddette terapie naturali. E' incredibile quanto messaggi privi di qualsiasi scientificità riescano a penetrare così profondamente il nostro tessuto sociale, e quale giro economico si realizzi di conseguenza. Perciò mi permetto di suggerirle qualche riflessione:

- come pensa che una qualsiasi sostanza introdotta nell'organismo possa agire? Certo non per 'magia', ma per una serie di reazioni chimiche ( e nel nostro caso neuro-chimiche). E quando una sostanza è chimicamente attiva, per definizione potrà determinare, a seconda della reazione del singolo organismo, anche effetti collaterali, mentre quando è chimicamente inerte, non avrà alcun effetto
- le terapie 'naturali' non sono supportate da un consistente numero di studi che siano stati eseguiti in modo scientificamente corretto, per cui non è ad oggi possibile concludere sulla loro efficacia e sicurezza
- esse comportano un rischio ulteriore, causato dall'assenza di notizie sulla possibili interazioni con altre 'naturo-terapie' e con farmaci tradizionali, l'assenza di notizie sulle conseguenze dell'assunzione di tali prodotti sia nel breve, che nel medio-lungo periodo. Ha notato che farmaci omeopatici e naturali non hanno foglietto illustrativo e che nel caso dell'iperico esso riporta solo pochissime informazioni? Lei sa, ad es.°, che riduce l'efficacia contraccettiva della pillola?
- ricordi che non tutto quello che è 'naturale' fa bene: provi a mangiare una amanita falloide...
- i farmaci convenzionali, sottoposti a rigorosissimi controlli da parte degli appositi enti di farmacovigilanza, possono certo avere effetti collaterali, che però raramente sono di intensità tale da rendere necessaria la sospensione del trattamento, e la cui gestione sarà compito del medico
- esiste il cosiddetto 'effetto placebo', che però si verifica quando il disturbo è veramente di modestissima entità, mentre è assolutamente inesistente in caso di patologia importante
- leggere qualche riga su Internet non può e non deve sostituire, per il suo bene, il processo diagnostico e l'impostazione terapeutica, per la quali è sempre necessaria la visita diretta (nel nostro caso da parte di un medico specialista in psichiatria e preferibilmente esperto in clinica e farmacoterapia dei disturbi dell'umore)

Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk

Silvio Presta

[#5]
Attivo dal 2006 al 2008
Medico di medicina generale, Psicoterapeuta
Gentilissima utente,

concordo col Dott Presta,attenta a prodotti detti "naturali"
Per curiosità,prima di risponderle, ho cercato l'iperico,su internet, per rendermi conto di quali erano le comunicazioni date a proposito dello stesso.
Son rimasta esterefatta, come medico, nel rendermi conto di quali e quante assurdità vengono dette ,e come bonta' loro, l'iperico è magico ,miracoloso nell'affrontare qualsiasi disturbo di natura psichico ,e non solo.L'iperico assume poteri magici, assurdo ripeto.
Gentilissima, si rivolga ad un medico specialista in psichiatria, ne ascolti i consigli ed una eventuale terapia farmacologica ,che le sara' data solo se necessaria.

con i migliori auguri

Dott.ssa I.Di Sipio


www.psicomedicina.mi.it
[#6]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
gentile utente,
per quanto ne so l'iperico può essere utilizzato, a volte, con quelle persone che in un periodo limitato e definito si sentono "un po' giù". Purtroppo via mail non è possibile sapere quale sia il suo problema in modo concreto, ovvero sapere di quale entità sia questa "depressione".
senza dubbio sarebbe auspicabile un approfondimento psichiatrico

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it

Cordialmente

Daniel Bulla

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio