Utente 784XXX
buona sera eccellenti dottori,
sono un ragazzo di 24 anni e sono per 3/4 dottore in scienze politiche in quanto mi mancano 5 esami su 20 del piano di studi..tale affermazione potrebbe dirvi nulla se non per il fatto che il mio problema è in campo universitario.
soffro fin da piccolo di una timidezza a dir poco spaventosa che mi impediva qualsiasi approccio con l'altro sesso,timidezza fortunatamente andata smussata nel tempo e come essa si manifestava nelle relazioni,si manifestava anche in qualsiasi cosa facevo.
noto ad esempio che anche il mio modo di saper portare avanti un discorso o di affermarmi in un dibattito è nettamente influito dal fatto se l'interlocutore di fronte a me incute paura o meno,scoraggiandomi e arrabbiandomi con me stesso ogni volta.
considerato questo mio problema,la mia carriera universitaria è molto dolorosa.ogni qual volta che devo fare un esame un dramma:non ricordo nulla di ciò che ho studiato il giorno prima,come se con un colpo di spugna bagnata cancellasse la mia memoria all'istante,minando nettamente l'esito dell'esame..l'ultimo che dovevo sostenere,non l'ho piu fatto in quanto il prof mi incuteva paura. al solo pronunciare il mio cognome mi si gela il sangue e non ho il coraggio di alzarmi dalla sedia.inutile dirvi la mia frustrazione in seguito..ci sto male per almeno due giorni..
ora chiedo.. visto e considerato che devo sostenere 5 esami altri che mi terranno occupato almeno fino alla fine dell'anno,vi prego,c'e qualche farmaco che possa farmi sparire questa maledetta paura??????????????

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Se desidera un farmaco deve rivolgersi a un medico, non a uno psicologo, perchè lo psicologo non può prescrivere alcun farmaco.

Se invece desidera riflettere su questa paura che la paralizza di fronte agli ultimi 5 esami, potrebbe domandare ad uno psicologo psicoterapeuta.

Come mai propende per un farmaco adesso?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Caro ragazzo,

se il problema ti ha accompagnato per tutto il percorso universitario non posso non dirti che avresti fatto meglio ad occupartene prima di arrivare a questo , per non vvere così male questi anni così importanti per il tuo futuro.

Ad ogni modo posso consigliarti di contattare uno psicologo che utilizzi il Training Autogeno e possa insegnarti ad utilizzarlo per affrontare gli esami con maggiore calma e tranquillità:
www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/652/Il-Training-Autogeno-nel-trattamento-dei-sintomi-psicologici-e-psicosomatici

A mio parere è meglio imparare una tecnica di autodistensione che ti permetta di recuperare la calma quando e dove vuoi, piuttosto che ricorrere a prodotti che agiscono solo sui sintomi della tua ansia.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3]  
Dr.ssa Cristina Polese

20% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile ragazzo
un farmaco, ad esempio un ansiolitico potrebbe avere effetto sui sintomi ansiosi ma certamente non la aiuterebbe a superare la sua paura che da quello che racconta non è legata esclusivamente agli esami universitari ma anche più in generale alle relazioni interpersonali.
Ha mai pensato di parlare di queste sue difficoltà con uno psicologo psicoterapeuta che possa aiurala a comprenderle meglio e a trovare delle soluzioni più utili e funzionali,anche a lungo termine, dell'utilizzo di un farmaco?

Cristina Polese
Dr.ssa Cristina Polese
Psicologa Psicoterapeuta

www.MilanoPsicologo.it

[#4] dopo  
Utente 784XXX

gntili dottori,
nel mio percorso di vita, ho notatto che non c'e migliore maestra dell'esperienza..infatti parecchie paure l'ho superate grazie ad essa...ma che fatica! ogni volta dover affrontare una situazione e poi dopo quella dolce sansazione adrenalitica per aver superato lo scoglio!
le ho provate di tutto..una volta addirittura un bel bicchiere di grappa prima dell'esame... e puo sembrare profano ma ha funzionato..ero disteso..
tacniche di autodistenzione non ho tempo peer impararne..sono solo nella mia famiglia ad dover risolvere tutti i problemi della vita..e talvolta dico ma perchè dovrei aver paura ?cosa sono gli esami rispetto alla complessità della vita?ma nonostante tutto sempre questa maledetta paura ,terrore..
quindi per avere unfarmaco che mi possa almenoi curare i sintomi dove devo rivolgermi??
grazie tanto!

[#5]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Per avere un farmaco devi rivolgerti ad un medico, possibilmente ad uno specialista (psichiatra).

Fossi in te però cercherei di provvedere anche in altro modo perchè non è detto che un eventuale psicofarmaco ti tranquillizzi lasciandoti completa lucidità mentale e/o che non abbia su di te altri effetti collaterali.

Non esistono "pillole magiche" per questo e per gli altri altri problemi, ma esiste la possibilità di lavorare per risolverli sul piano psicologico, al quale appartengono.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it