Tristezza per amore

Buonasera,
sono una ragazza di 26 anni,a dicembre si è chiusa una storia d'amore durata 5 anni.Dopo vari litigi,ansie e insicurezze siamo arrivati a questa conclusione.Nonostante il nostro fosse un grande amore pieno di passione e tenerezza,nell'ultimo anno il tutto si era spento dovuto al fatto che litigavamo spesso perchè lui un po' immaturo per alcuni aspetti della vita.Lui ha 25 anni ma inizialmente mi sono innamorata di lui perchè dimostrava di avere una maturità superiore rispetto ad altri ragazzi della sua età.Ha avuto una vita difficile e nonostante questo è una persona estremamente positiva forse fin troppo per una come me estremamente pessimista.Siamo diversi in tantissime cose:religione,idea di stabilità,come vediamo la vita.Proprio questo ci ha portato a lasciarci.Io sono una ragazza molto ansiosa,pessimista e molto responsabile e questo mi porta a vedere la vita in maniera forse un po' pesante.Nei primi mesi in cui c siamo lasciati,forse per rabbia,non ho sentito la sua mancanza;da circa un mese e mezzo lui si è fatto risentire e mi sono venuti molti dubbi.Ci siamo rivisti e tra noi si è riaccesa quella passione che non c'era piu'.Io sono molto confusa e non riesco a capire cosa fare.Io so che lui non sarà mai la persona che potrà darmi un futuro eppure lo amo e lo desidero.Cosa devo fare?
La ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,3k 32 8
Cara ragazza,

sapere e sentire non viaggiano sempre di pari passo. Nessuno, ne tantomeno noi da qui che non la conosciamo, possiamo dirle cosa sia giusto fare in questa situazione.
Ma forse non esiste neppure una risposta giusta ed una sbagliata; ciò che più conta è quello che lei sente, è quello che la fa stare meglio.

Forse potrebbe provare a darsi un po' di tempo per cercare di "capire" da un punto di vista emozionale, più che cognitivo, quello che sta vivendo.

Probabilmente in questo ragazzo ci sono cose che l'hanno fatta innamorare di lui 5 anni fa e, forse, alcune di quelle cose continua a ritrovarle in lui.

Solo il tempo potrà rispondere ai suoi dubbi e, nel frattempo, viva i momenti belli che questa storia le sta offrendo senza porsi troppe domande. E' ancora molto giovane e non ha alcuna fretta di comprendere se davvero questo ragazzo potrà darle il futuro che desidera.

Un caro saluto e, se le fa piacere, ci tenga aggiornati.

Dr. Roberto Callina - Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Specialista in psicoterapia dinamica - Milano
www.robertocallina.com

[#2]
Attivo dal 2010 al 2016
Psicologo, Psicoterapeuta
Gentile ragazza, è comprensibile che lei sia confusa: mi sembra una sorta di "conflitto tra la testa ed il cuore".

Chi ha ragione, la razionalità che le dice che siete molto diversi per molte cose importanti o la passione che la spinge a riavvicinarsi a questa persona?

Qual è la "scelta giusta"?

Lei ci chiede "Cosa devo fare?", ma per ottenere cosa?

Cordialmente
[#3]
dopo
Attivo dal 2010 al 2012
Ex utente
In me c'è davvero un forte conflitto tra testa e cuore.Questo mi fa stare male.
Comunque ringrazio per la risposta.
Cordiali saluti
[#4]
Attivo dal 2010 al 2016
Psicologo, Psicoterapeuta
Gentile ragazza, non sempre i conflitti vanno "sciolti". A volte, possono essere accettati, cercando la nostra strada "per prove ed errori".

Le emozioni confondono, ma senza di loro la nostra vita sarebbe quella di una macchina.

Con l'augurio di trovare un equilibrio tra i suoi desideri, cordiali saluti
[#5]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,3k 32 8
Non posso che avallare la risposta già fornita dal collega, dr. Cali'.

Non si ponga troppe domande e cavalchi l'onda dell'emozione aspettando che i noti si sciolgano da soli.

Un caro saluto.
[#6]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Cara Ragazza,
Il cuor ha le sue ragioni, che spesso la mente non conosce.
L' amore rende irrazionali, folli, voraci , spesso non e' obbligatorio capire, ma sentire.
Consideri pero' che un amore che si fonda su tante diversita' , che a mio avviso rappresentano un valore aggiunto al rapporto, nel tempo se non elaborate, possono rappresentare uno scomodo bagaglio di viaggio.
Il percorso di vita non ha sempre la stessa tempistica per i partners ed a volte ci si ritrova da soli molto avanti, aspettando il partner, che magari e' lento o altrove.
Trovare stabilita' e serenita' in se stessi, anche senza l' altro, e' il primo passo verso la chiarezza emozionale.
Le famose mezze Mele, di platonica memoria, sono una vera la trappola per la coppia.
Incontrarsi sulla base del piacere e non del bisogno, e' il primo passo verso l'equilibrio tra sentire e capire.
Auguri

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa