Utente
Salve,
Vi scrivo per raccontarvi quella che a mio avviso sta diventando un'ossessione fino al punto da farmi pensare che forse ho qualche disturbo, l'ossessione riguarda il sesso.

Giusto per anticiparvi qualcosa su di me, sono un ragazzo a cui non sono mai mancate le ragazze, ma che fino all'età dei 25-26 anni non ha mai avuto rapporti sessuali completi in quanto afflitto da un disturbo che un pò per timidezza ed un pò per ignoranza non ha mai avuto il coraggio di affrontare e risolvere.
A 25 anni è stato finalmente sottoposto ad un intervento risolutivo che gli ha permesso, finalmente, di avere rapporti completi senza problemi.
Tuttavia, da 26 anni in poi non ha avuto molti partner con cui consumare esperienze complete (giusto 3), in quanto ha cominciato ad avere delle relazioni abbastanza stabili.

Oggi ho 30 anni e sono fidanzato da quasi 5 con una bellissima ragazza che purtroppo, negli ultimi 2 anni non vive più nella mia stessa città ed il mio problema inizia proprio da qui. Il mio rapporto con lei è quasi perfetto, siamo innamorati, andiamo d'accordo, litighiamo poco e dopo quasi 5 anni per determinate cose ci sembra di essere come fossimo al primo giorno. Il problema come avrete capito è diventato l'aspetto sessuale.
Sebbene il desiderio sessuale sia calato rispetto ai primi tempi, continuiamo comunque ad avere dei rapporti frequenti, anche se capitano weekend in cui ci vediamo e facciamo talmente tante cose, che siamo stanchi per il sesso.

Quello che mi preoccupa e mi affligge di più è il mio desiderio sessuale quando siamo lontani. Mi capita di conoscere molte ragazze attraenti e premetto, non sono il tipo che se la va a cercare, anzi in genere cerco di evitare situazioni scomode. Alcune mi chiedono di uscire e ultimamente sebbene non abbia nessuna voglia di tradire la mia ragazza mi trovo in un costante stato di conflitto. Dentro di me c'è qualcosa di forte che mi impedisce di farlo, un senso di colpa che mi lacera ancora prima di pianificare la cosa, ma al tempo stesso sento un impulso sessuale fortissimo che non scompare mai. L'unico modo per farlo scomparire è ricorrere alla masturbazione, ciò mi porta a tornare a vedere le cose in maniera lucida, ma la cosa funziona per un tempo limitato.
Viviamo lontani, ho questo forte impulso sessuale verso altre ragazze e ormai da qualche mese sono costretto a masturbarmi almeno 2 volte al giorno e la cosa non mi sembra normale, questa situazione mi sta facendo impazzire. Ovviamente, questi impulsi tendono a scomparire quando siamo insieme.

A questo punto non so cosa fare, nel breve tempo non avremo la possibilità di stare nella stessa città ed il mio desiderio sessuale mi consuma e mi fa stare male ogni giorno.
Fisicamente, ho una gran voglia di avere esperienze con altre ragazze, ma emotivamente e mentalmente è l'esatto opposto, non posso andare avanti cosi, forse è solo un problema di maturità sessuale che non ho ancora raggiunto? Il sesso è diventata un'ossessione.

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Non ho ben compreso di cosa e' stato operato.
Inoltre, desideravo sapere, come questo tipo di accesso alla sessualita' , secondo lei, ha poi influenzato la sua vita sessuale?

Spesso quantita' e qualita' sono strettamente correlate.

Secondo lei, la qualita' della sua vita sessuale e' soddisfacente?
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]  
Dr.ssa Carla Casini

20% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
SESTO FIORENTINO (FI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Gentile utente,

Sembra che ci sia dentro di lei un conflitto forte tra ciò che vorrebbe e che ritiene giusto a livello razionale e la sua parte istintiva, impulsiva che lei peraltro sta cercando di controllare con questa masturbazione frequente.
Probabilmente una qualche insoddisfazione a livello sessuale esiste dentro di lei, forse una forte curiosità di "conoscere" altre ragazze sessualmente, come se non fosse appagato dalle esperienze sessuali avute prima di incontrare la sua ragazza attuale.
Certamente il dubbio che la sua vita sessuale con la fidanzata non sia soddisfacente, insorge.
Ci rifletta sopra, magari.
Cordiali Saluti,
Dr.ssa Carla Casini
Psicologa Psicoterapeuta Sesto Fiorentino Firenze

[#3] dopo  
Utente
Buona sera,
intanto Vi ringrazio per gli interventi.

L'operazione consisteva in una circoncisione dovuta ad un frenulo cortissimo che ha causato problemi di ipersensibilità peniena con dolori e conseguenti disagi durante i tentativi di rapporto.

Per quanto riguarda la vita sessuale con la mia ragazza in effetti non posso dire di essere totalmente soddisfatto.
Nella vita intima è una persona molto timida ed io cerco quel pizzico di follia e sfrenatezza in più. Nonostante ci siano comunque momenti molti intensi, sicuramente ho delle lacune inespresse che non so se lei potrà mai colmare.
Anche il fatto che le mie fantasie erotiche convergano sempre su altre persone, mi fa pensare che ho bisogno di qualcosa che non sto trovando in lei.

Quello che mi chiedo è se sia normale che queste lacune si traducano in impulsi sessuali cosi forti e costanti. L'unica spiegazione che riesco a darmi è che derivi da una sorta di fantasie inespresse visto la tarda età in cui ho cominciato ad avere rapporti completi.
I miei impulsi mi dicono di cercare soddisfazioni alternative, provando a stare con altri partner, ma è questa la cosa corretta da fare? Impulso e razionalità si contraddicono e questa situazione di conflitto mi sta struggendo ogni giorno.

Può bastare una lacuna di natura sessuale a chiudere un rapporto che va bene su tutti gli altri aspetti? E' davvero cosi importante? E' normale che mi senta cosi male?

[#4]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Può bastare una lacuna di natura sessuale a chiudere un rapporto che va bene su tutti gli altri aspetti? E' davvero cosi importante? E' normale che mi senta cosi male?

Mi sento di risposndere con tre "si" alle sue domande, la sessualità è centrale nella vita di una coppia il suo sddisfaceimento, diventa un valido collante per la relazione.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it