Tradimenti con prostitute

Salve gentili Dottori,spiego brevemente la mia situazione:
Sono una ragazza di 27 anni,fidanzata da 9 anni e conviente da 8.,e un bellissimo bambino di 5 anni!!
Nel luglio 2013 casualmente,controlalndo un tablet,vengo a scoprire che il mio compagno mi tradiva con prostitute(poi alla fine confermato da lui stesso)dopo lo sconforto,la delusione,i pianti le urla,ho deciso di continuare la nostra storia,perche lui ha detto che mi ha sempre amato,che cio' che faceva era solo un gioco,che ha capito l errore.Pur di potere stare con me ha gridato al mondo intero,cio che era successo,e che si sentiva come un verme.
Quindi abbiamo cercato di andare avanti,ma io in questi 7 mesi non ce giorno che nn pensi all accaduto,da lui sempre amorevole,affettuoso,grande lavoratore,era il primo che diceva che non mi avrebbe mai tradito......non me lo sarei mai aspettato mai!!Ora io non mi fido piu',vivo con il terrore che ricapiti di nuovo,ma lo amo!!vorrei solo riuscire a capire il perché del suo comportamento,che andava avanti da 8 anni,lui non riesce a darmi risposta,se non solo che l ha fatto x gioco!!!Vorrei solo ricostruire ,potermi fidare di nuovo,dimenticare,non riesco più a vivere tranquilla,l unica cosa a cui penso e'lui con le prostitute....andavamo d amore e d accordo,in 9 anni mai ho sospettato niente,e' stato molto bravo,in questa doppia vita....vorrei solo riuscire a capire,come poter uscire da tutto cio,e ricominciare a vivere tranqillamente insieme a lui!!
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara Utente,

quello che è successo non è semplice da superare e non è sufficiente la volontà di farlo per riuscirci.
E' normale che nella sua mente si siano insinuati tanti dubbi, confusione, delusione, sfiducia verso il suo compagno che l'ha tradita ripetutamente e, stando a lui, "per gioco".
Quando la fiducia è stata incrinata non è facile recuperarla e chi ha subito il tradimento non può non pensare che la cosa si possa ripetere perchè, come non si era accorto di nulla in precedenza, potrebbe non accorgersene nemmeno in seguito.

Per comprendere a fondo il senso del comportamento del suo compagno è necessario interloquire con lui e non è sufficiente basarsi su ciò che lei ci sta riferendo.

In ogni caso più utile che formulare ricevere ipotesi generiche sarebbe che arrivaste a un chiarimento maggiore di quello che avete raggiunto finora: le suggerisco di richiedere una consulenza psicologica di coppia per approfondire adeguatamente il discorso e la trattazione sia delle cause di quello che è successo, sia delle sue conseguenze su di lei e sulla coppia.

Cordialmente,

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille della risposta,io sono sette mesi che sto provando a capire,quale reale motivo ci fosse dietro ai tradimenti,lui dice solo che la colpa non sia la mia,e che la fatto per gioco.....ma mi chiedo se non l avessi scoperto probabilmente il "gioco"sarebbe ancora durato?!e soprattutto si puo' amare e tradire allo stesso tempo una persona?Queste domande gia le ho poste a lui,ll quale xo' ripete sempre la stessa cosa "x gioco",e ogni volta che vado sull argomento devia e fa il vago,come se avesse rimosso questi accaduti dalla sua mente . Ho provato anche a dirgli di andare insieme da uno psicologo,quanto meno xcapire,ma lui dice che non ne ha bisogno,xche sa di aver sbagliato,sa che non si ripetera' più,e sa di amarmi alla follia!Ma io invece continuo sempre di più a non capire e logorarmi l anima.
[#3]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Non ha importanza se lui non ne sente il bisogno, la coppia è formata da due persone e se lei si sente profondamente a disagio a causa di quello che lui ha fatto ha tutti i diritti di chiedergli di partecipare a un consulto per chiarire l'accaduto e per aiutare lei a elaborare l'accaduto.

Se la "ama alla follia" penso che non possa non capire che lei sta ancora soffrendo e che ha bisogno di capire, oltre che di essere aiutata a ricostruire la fiducia e la tranquillità che sentiva in precedenza senza che sentirsi tranquilla significhi sentirsi esposta al rischio di tradimenti.

Provi a fargli l'esempio opposto e a chiedergli se gli basterebbero le sue scuse per dimenticare una serie di suoi tradimenti a pagamento (o anche non), mettere tutto da parte e continuare come nulla fosse... Sono sicura che l'esempio fatto a parti inverse sarà illuminante.
[#4]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4k 92 43
<<lui dice che non ne ha bisogno....Ma io invece continuo sempre di più a non capire e logorarmi l anima. >>

Gentile Signora,
se il suo compagno non sente la necessità di un confronto di questo tipo, può sempre rivolgersi da sola ad un nostro Collega per cercare di far chiarezza dentro di sé e comprendere se e quanto è ancora disposta a condividere con il padre di suo figlio.
Ciò che è stato non può purtroppo essere modificato: si tratta di capire se potrà o no essere superato, senza eccessivi costi emotivi.

Cordialità.


Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
cell. 3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille di nuovo per le risposte,provero' con i vostri consigli.
Se riuscissi a capire il reale perché,penso che riuscirei anche a buttarmi alle spalle l accaduto,xo' per far cio' bisogna essere in due,anche perché secondo me la verita' ancora non e' venuta fuori;lui ha ammesso,solo cio che io ho scoperto,(fa un lavoro x il quale a casa non ce mai,se non il sabato e la domenica)quindi chissa' ancora quanto ci sia dietro.Lo amo,come penso anche lui.In questi mesi cisiamo allontanati anche x diverso tempo,ho pensato anche di potermi rifare una vita,ma alla fine abbiamo capito che divisi non possiamo stare,magri passo anche dei giorni senza pensare all accaduto,ma poi,improvvisamente ritorna tutto in mente.Cio che vorrei capire in primis dal mio compagno,ma soprattutto da persone piu' esperte e' il perché si tradisce una persona che ami,con il quale vivi e decidi di farci un figlio,proprio con delle prostitute?
[#6]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
I motivi possono essere tanti, legati soprattutto alla ricerca di un rapporto dove tutto è pattuito e senza strascichi, alla trasgressione, al potere che il pagare fa illudere di avere, alla non accettazione della monogamia in assenza del desiderio di avere più relazioni, ma alcuni pagano semplicemente per parlare di sè e avere qualcuno che li ascolta.

Questi sono grosso modo i possibili motivi: ciò che conta però è capire perchè in questo caso particolare è avvenuto tutto ciò, e la risposta può arrivare solo dal suo compagno.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio