Perchè mi ha lasciata?

Salve a tutti sono una ragazza di 24 anni.
Sono, ormai non più, fidanzata da 6 anni con un ragazzo che vive lontano da me per motivi di lavoro.
Abbiamo litigato perchè questa non è la prima volta che mi nasconde delle cose...mi nasconde i posti in cui va la sera con gli amici.
Ma la questione è che quando l'ho chiamato per dirgli che l'avevo scoperto e che lui non deve dirmi bugie...è stato lui a trattare male me e mi ha staccato la telefonato dicendomi " non chiamarmi più perchè non voglio più sentirti...".
Per qualche giorno non si è fatto sentire...poi sono stata io che gli ho scritto che sono delusa tantissimo dal suo comportamento, non solo per la cosa in sè, ma anche per il suo successivo atteggiamento...e che non voglio sapere più niente di lui.
Mi ha risposto dicendo ti accontento...non sarò io a venire da te...sono stufo di sentirmi dire cancella il mio numero...e che metti in dubbio la persona che sono.
Non so davvero come spiegarmi questo comportamento...premetto che "cancella il mio numero" l'ho detto raramente quando litighiamo...ma comunque sono cose che si dicono in momenti di rabbia.
Sono troppo delusa da questo perchè vorrei capirne il motivo...ma evidentemente lui ha trovato una scusa per una decisione che già voleva prendere.

Cosa potrebbe significare questo comportamento? E cosa mi consigliate di fare?
Grazieeeee!
[#1]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1,2k 33 33
Gentile ragazza,
è possibile che il suo fidanzato si sia sentito "invaso" da lei; talvolta bugie e controllo si alimentano l'uno sull'altro. Più si dicono bugie più l'altro controlla ma anche più l'altro controlla più si dicono bugie.
Certamente la pace si può fare solo in due, lei se vuole potrà provare a riavvicinarsi, ma non è possibile sapere come andrà.

Restiamo in ascolto

Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#2]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
"Cosa potrebbe significare questo comportamento? "

Gentile Utente,

non esiste una significato preconfezionato che può andare bene per tutti... chiaramente dipende da questo ragazzo.
Se già in passato avevate litigato con tali modalità e se, come osserva il dott. Mori, vi erano tensioni e problematiche nel rapporto, forse è il modo più funzionale per lui che egli ha trovato per chiudere.

Che fare? Darsi tempo per elaborare l'accaduto.
Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ok...grazie.
Ma penso che tensioni e problematiche sono presenti in ogni rapporto...anche se di diverso tipo.
Io mi domando perchè sia stato lui a chiudere, quando invece avrei dovuto farlo io visto che è stato lui a nascondermi una cosa.
Come posso provare a capire se il motivo per cui mi ha lasciata non è questo?
[#4]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
E' vero che i problemi ci sono in ogni rapporto, ma dipende anche dall'entità degli stessi... talvolta le storie possono terminare anche perchè, pur volendo un gran bene al partner, ci si accorge di essere incompatibili e di non saper superare questi momenti di difficoltà.

"Come posso provare a capire se il motivo per cui mi ha lasciata non è questo?"
Corre il rischio di far sì che lui possa irrigidirsi sulla sua posizione se lo stressa. Se la spiegazione Le pare pretestuosa (".sono stufo di sentirmi dire cancella il mio numero...e che metti in dubbio la persona che sono.") che motivo ha di cercare ancora questo ragazzo?
La storia pare chiusa e si può chiudere in tanti modi...

Cordiali saluti,
[#5]
dopo
Utente
Utente
Ci siamo sentiti nuovamente.
L'ho contattato e di lì abbiamo iniziato una conversazione per via telematica. Sembra essere molto più tranquillo e meno arrabbiato...
la questione su cui batte è che non sopporta sentirsi dire cose brutte quando litighiamo del tipo non farti sentire mai più.
Io ho cercato di fargli capire che tutte le coppie del mondo litigano e nei momenti di rabbia si dicono cose brutte... e una storia non può finire perchè l'altra persona ti risponde male.
Io non credo che lui non mi ami più, perchè fin dall'inizio è stato permaloso e ha sempre assunto questo atteggiamento quando litighiamo. E' come se non accetta di essere accusato, criticato... forse potrei evitare qualche parola forte che a lui da fastidio ma se quella volta che succede lui mi fa arrabbiare come faccio a dirglielo in maniera tranquilla?
Penso che chiunque non usa toni dolci quando è arrabbiato.
Il punto è questo lui non accetta di essere accusato e criticato ma io non sono un burattino e nel momento in cui lui fa qualcosa diciamo così di sbagliato come potrei farglielo notare facendo in modo che non si senta offeso?
Non so forse sono io a sbagliare...accetto vostri consigli.

P.S. Dr. Angela Pileci perchè dice che la storia pare chiusa? Potrei interpretare quelle sue parole come volontà di chiudere una storia importante in maniera definitiva?

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test