Comportamento ragazza

Buonasera, volevo un vostro parete per quanto riguarda il comportamento della ragazza con la quale mi sto sentendo da qualche tempo...siamo stati presentati da un amico e da subito c'è stata sintonia, abbiamo iniziato a sentirci ma subito ho notato che viva il vizio di sparire per qualche giorno nonostante magari il giorno prima avevessimo messaggiato per ore...al che nonostante mi piacesse molto ho iniziato a stufarmi e ho iniziato a guardare altrove...lei è tornata alla carica e allora ho ripreso a messaggiarci, ci siamo visti un paio di volte ma era sempre di fretta, insomma sembra che sia interessata ma allo stesso tempo sparisce di continuo...non so davvero cosa fare con lei, mi piace ma il suo comportamento inizia a stancarmi...avete dei consigli su come poter affrontare la situazione ?
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
È complesso erogare un consulto per altro da lei, forse dovrebbe solo chiederglielo.
Chieda a questa ragazza se il suo atteggiamento è frutto di una strategia seduttiva, se non è interessata abbastanza, se ha paura dell' intimità ....e così via.

Se lei si è stancato, il problema non si pone ma se pensa che questa ragazza abbia qualcosa di buono per lei/voi, insista e cerchi di capire

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

da quanto tempo sta insieme a questa ragazza?
Che idea ha della frequentazione con una ragazza? Preferisce vederla e sentirla sempre? La ragazza, che Lei sappia, è dello stesso avviso?
Le coppie dopo un po' trovano il proprio equilibrio ed è probabile che voi due non lo abbiate ancora.

Lei scrive: "viva il vizio di sparire per qualche giorno nonostante magari il giorno prima avevessimo messaggiato per ore..."
Lei come interpreta questo comportamento? Pensa che questa ragazza non sia abbastanza interessata o che non abbia molto tempo/voglia di stare con Lei?

Facendo Lei un passo indietro e guardandosi attorno, ha notato che questa ragazza ricomincia ad essere più interessata. Che cosa Le suggerisce questo?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Al di là delle motivazioni che possono spingere questa ragazza ad "assentarsi" per poi ritornare, nel suo scritto emerge, a mio avviso, il bisogno di una presenza costante e questo non può essere garantito, soprattutto nelle prime fasi di una relazione.

Il gioco della seduzione ha una senso proprio perché non c'è nulla di certo e talvolta possono emergere atteggiamenti ambivalenti, forse dovrebbe cercare di fare qualcosa di diverso dai messaggi.

Ha poi iniziato una psicoterapia per il suo disturbo d'ansia?
Le dico questo perché i suoi dubbi potrebbero nascondere un bisogno di controllo dettato da uno stato ansioso sottostante.






Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori vi rispondo in ordine: per la dottoressa Pileci, non stiamo insieme, semplicemente siamo in fase iniziale quella in cui ci si conosce, io interpreto il suo comportamento come un non interessamento ma poi vengo puntualmente smentito dopo qualche giorno o da voci proveniente da amici in comune che dicono che sia interessata, ma però continuo allora a non capirne il comportamento fuggitivo.
Per il dottor Del Signore, credo che Lei abbia compreso il mio problema semplicemente leggendo quello che ho scritto, in effetti io vorrei una presenza continua, un "tutto o niente", in passato con un'altra ragazza mi era successa una cosa simile ovvero all'inizio anche con lei non capivo le intenzioni ma poi una volta che abbiamo iniziato a vederci e sentirci non abbiamo più smesso fino a quando è durata la relazione. Per quanto riguarda la terapia per l'ansia ho iniziato la terapia farmacologica da qualche tempo ma ancora niente psicoterapia purtroppo, ed è vera la questione del controllo, io ho sempre avuto il vizio di dover avere sempre tutto sotto controllo, questo perchè quando vivevo alla giornata mi ritrovavo impreparato di fronte agli avvenimenti poi quando ho iniziato a controllare tutto le cose sono migliorate, sapevo sempre cosa mi aspettava ma poi è scoppiata l'ansia e ho perso il controllo (non nel senso che non mi controllo più ma nel senso che non riesco più a pianificare le cose).
[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
" io ho sempre avuto il vizio di dover avere sempre tutto sotto controllo, questo perchè quando vivevo alla giornata mi ritrovavo impreparato di fronte agli avvenimenti"

Gentile Utente,

è probabile che per Lei a causa della Sua ansia sia destabilizzante il comportamento di questa ragazza.

Cordiali saluti,
[#6]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Il controllo crea l'illusione della sicurezza, nella vita però ci sono troppe variabili ed è impossibile controllarle tutte, soprattutto se si tratta di relazioni interpersonali, di coppia ecc.

Dovrebbe concedersi il dubbio ed essere più flessibile.






[#7]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa Pileci sicuramente si, nel senso che in questo momento di forte ansia sto cercando di aggrapparmi ai punti fermi della mia vita per ripartire (famiglia, amici,ecc..), questa ragazza come dicevo mi piace molto ma con il suo comportamento non mi aiuta perchè oltre che pensare a riprendermi devo anche pensare a cercare di capire il suo comportamento.
Dottor Del Signore ha pienamente ragione,la sicurezza creata dal controllo è solo illusoria e infatti appena accadevano gli imprevisti mi prendeva forte ansia tuttavia mi dava forte benessere e per questo faccio fatica a staccarmene, mia madre ha passato un periodo simile al mio quando aveva la mia età e mi dice sempre (lei aveva il terrore di venire contagiata dall'hiv) un giorno ho deciso che era meglio rischiare di essere contagiata e godermi la vita che vivere la vita col terrore di essere contagiata, lentamente si è ripresa e non ha più avuto problemi...allo stesso modo io ho provato a vivere alla giornata e fregarmene dei problemi, io ho il terrore di essere giudicato male dagli altri e questo mi ha un po' portato all'isolamento negli ultimi tempi, ogni tanto come dicevo questi pensieri riesco a scacciarli ma poi puntualmente ritornano. Il mio psichiatra dice di essere fiducioso che quando il farmaco inizierà a fare effetto questi pensieri spariranno e lo spero ma sicuramente mi servirà anche la psicoterapia per far chiarezza sul mio passato. Tornando al discorso della ragazza stavo pensando ad una contromisura, nel senso provare a sparire anche io per un po' e vedere una volta per tutte la sua reazione poi in base a quella scegliere se andare avanti o lasciar perdere
[#8]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
>>..provare a sparire anche io per un po' e vedere una volta per tutte la sua reazione..<<
bilanciare i vostri comportamenti è utile perché così non le crea la sensazione di dipendere troppo dalle sue reazioni.





[#9]
dopo
Utente
Utente
Allora farò così, sparirò per una decina di giorni del tutto e vedrò quale sarà la sua reazione, stiamo a vedere. Per quanto riguarda invece i problemi d'ansia spero nel farmaco per riprendere le normali attività poi appena possibile inizierò la psicoterapia.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori, vi scrivo per aggiornarvi sulla situazione, la ragazza si è impegnata con un altro ragazzo con la quale ho scoperto si vedeva in contemporanea a me...ora si spiega il suo comportamento ma mai e poi mai avrei sospettato uno scenario del genere, sembrava davvero interessata a me...la cosa mi ha letteralmente lasciato senza parole e un senso di vuoto interiore...non capisco dove ho sbagliato, se ho sbagliato però veramente senza parole!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio