Utente
Salve, ho un disperato bisogno di aiuto. Dopo 27 anni di matrimonio ho tradito mio marito credendo di amare un altro, è successo solo una volta che ci siamo incontrati e abbiamo fatto l'amore. Dopo qualche mese mio marito lo ha scoperto, prima di parlare con me è andato dall'avvocato e mi ha fatto inviare una richiesta di separazione.
Quando abbiamo parlato e gli ho confessato il tutto lui è stato malissimo, il primo periodo mi cercava in continuazione, tra alti e bassi mi ha fatto il terzo grado e alla fine si è iscritto su vari social per cercare una donna con cui tradirmi, sono stata malissimo. L'ho pregato di non farlo, che avrebbe fatto soffrire anche l'altra persona ma non c'è stato niente da fare. E' andato con lei tutta una notte, costringendomi a portarlo di persona nella città dove sta lei. Quando è tornato da me mi ha detto che non era riuscito a "venire" con lei perchè non l'amava e ama me con tutto se stesso.
Ma nonostante tutto questo ha continuato a cercare donne sui social e sui giochi online, dicendomi che ora più che mai vuole la separazione perchè ha trovato una donna di cui si è innamorato e vuole andare a vivere con lei. Io so che non è vero, anche perchè continua a riempirla di bugie sul rapporto che ha con me, le dice che dorme sul divano e che non ha rappori sessuali con me, invece è tutto il contrario, anche se spesso mi fa stare male rifiutandomi dopo avermi cercata. Credo che impazzirò. Ho tentato di fargli capire che abbiamo bisogno di aiuto, ma non ne vuole sentire parlare, dice che non potrà mai perdonarmi, e continua per la sua strada. Messaggia con lei continuamente e si sentono al telefono più volte al giorno, e io sto malissimo perchè so che lo amo più di prima. Gli ho chiesto di poter avere una seconda possibilità per noi, una volta mi dice si e poi improvvisamente mi dice che non vuole più una moglie andata a letto con un altro. Abbiamo 2 figli, una ragazza di 26 e un ragazzo di 23, credo che abbiano intuito qualcosa e io non so come fare a dirgli quello che sta succedendo alla nostra famiglia, una famiglia che non voglio perdere. Non so come ho potuto tradire mio marito, ma mai avrei immaginato una sua reazione così dura e assurda, ora sono disperata, vorrei solo che lui capisse che distruggerà 27 anni di matrimonio e una famiglia e la vita di un'altra persona che sta illudendo con le sue bugie farneticanti.
Non so più cosa fare e come comportarmi con lui, questa storia va avanti ormai da 1 anno, vi prego di aiutarmi a capire cosa fare.
Grazie infinite qualsiasi sia la vostra risposta.

[#1]  
Dr.ssa Giovanna Lo Giudice

20% attività
4% attualità
4% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2012
Gentilissima Signora,
27 anni di matrimonio sono tantissimi e varrebbe davvero la pena di darsi una chance, se il legame che vi lega, come sembra, è ancora molto forte.

Le consiglierei senz'altro un terapeuta della coppia.
Se suo marito non vuole andare, vada lei da sola.
Potrebbe essere un inizio e potrebbe convincersi, anche attraverso l'aiuto del collega, a seguirla. Le faccio molti auguri.

Cordialità

dr.ssa Giovanna Lo Giudice

www.giovannalogiudice.blogspot.it
Dr.ssa Giovanna Lo Giudice
Psicologa Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, Sessuologia Clinica - PALERMO
www.giovannalogiudice.blogspot.it

[#2]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Concordo con le indicazioni della Collega sull'opportunità di farsi aiutare.

Se lo ha tradito la coppia aveva iniziato a perdere le prime foglie, inoltre la scoperta del tradimento è il più potente afrodisiaco che ci sia, ma il "dopo" è spesso abitato da rabbia, vendetta, oltre che il desiderio di riprendersi ciò che appartiene.....

Dopo ben 27 anni, prima del legale, proverei dal clinico...

Le allego delle letture su tradimento e post/tradimento....


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2460-coppie-e-tradimento-chi-tradisce-chi-ma-il-tradimento-e-utile.html-
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2321-tradimento-e-sessualita-quando-si-tradisce-per-salvare-il-matrimonio.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2251-come-superare-un-tradimento.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2231-amo-un-uomo-sposato-ma-lui-non-lascia-la-moglie.html-
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2321-tradimento-e-sessualita-quando-si-tradisce-per-salvare-il-matrimonio.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2287-insieme-per-i-figli-alibi-o-realta.html-
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]  
Dr.ssa Laura Rinella

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
la situazione ha assunto toni forti, un anno passato in questo modo tra l'altro con figli di mezzo seppure adulti, è davvero difficile e dolorosa da vivere.

Il tradimento è un'esperienza traumatica, destabilizzante, perfino sconvolgente per il partner tradito e può dare adito a reazioni forti come quella di suo marito. La sofferenza è comunque anche del partner coinvolto (che ha tradito)...due sofferenze che non riescono a trovare un modo possibile per affrontare, comprendere, elaborare l'accaduto, in un continuo rimando di feedback reciproci che alimentano il disagio.
Comunicazioni e soluzioni disfunzionali che non risolvono, ma che complicano la situazione e accentuano la sofferenza dei singoli e della coppia.

Sembrerebbe che suo marito stia perseguendo la via della punizione, del risarcimento emotivo, in un crescendo di confusione e comportamenti ambivalenti.

Non metta di mezzo i suoi figli, ma prenda in mano la situazione rivolgendosi lei in prima persona a un terapeuta di coppia (elettivo l'approccio sistemico-relazionale). Lo specialista consultato saprà darle indicazioni utili per coinvolgere suo marito in consultazione.
Soltanto in un setting protetto potrete essere in grado di confrontarvi in modo differente, elaborare l'accaduto, comprendere le dinamiche disfunzionali in atto, trovare soluzioni opportune per il vostro matrimonio, sia che debba continuare (ma in modo differente) o meno.

Restiamo in ascolto
Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie infinite per le vostre cortesi e celeri risposte, mi sono di conforto e di aiuto. Proverò a cercare un aiuto concreto da un terapeuta.
Grazie ancora....

[#5]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Le auguriamo di iniziare un percorso di coppia, sicuramente è più facile separarsi, che ricostruire…

cari auguri
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]  
Dr.ssa Giovanna Lo Giudice

20% attività
4% attualità
4% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2012
Lieta di esserle stata d'aiuto.
Ci scriva ancora, se crede.

Ottime cose.
Dr.ssa Giovanna Lo Giudice
Psicologa Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, Sessuologia Clinica - PALERMO
www.giovannalogiudice.blogspot.it