Ansia e paura del mio futuro

Salve a tutti, ho 20 anni e ormai soffro d'ansia da circa 10 anni. Ho cominciato ad avere paura di morire da piccolo, non so per quale motivo ma poi è sparita questa paura con il passare del tempo. Ora invece, ho paura del mio futuro per vari motivi. Ho incominciato a masturbarmi all'età di 13-14 anni, con dei normalissimi video porno che si trovavano online, per poi andare a finire a praticare la masturbazione su video porno incestuosi. Non so per quale motivo questi video mi eccitavano ma l'ho facevo senza pentirmene, non pensavo che questi video potevano farmi diventare un non so chi, i miei non mi eccitavano affatto e per questo che lo facevo, mi piacevano le ragazze come a tutti i ragazzi normali. Ora però dopo aver visto un video che parlava di pedofilia e altre robacce ho cominciato soffrire ancora una volta d'ansia. Ora ho paura che questi video possano farmi diventare un pedofilo, ho paura di diventare un pazzo, ho paura della mia vita sentimentale, ho paura di tutto ormai. Vorrei premettere che sono ancora vergine e anche questo mi fa avere paura. Tutto questo passera? Aiutatemi per favore.
[#1]
Dr.ssa Giselle Ferretti Psicologo, Psicoterapeuta 615 14 24
Gentile ragazzo,
tutto ciò quello che ci descrive può passare se si farà aiutare da un esperto, ovvero uno psicoterapeuta di persona. Ci scrive che soffre di ansia da ben 10 anni, sin da quando era piccolo, e l'ansia ha assunto forme sempre nuove e diverse, e continuerà a farlo se non chiederà aiuto concretamente.
Il primo passo lo ha fatto scrivendoci, ora cerchi un professionista di persona.

Un caro saluto,

Dott.ssa Giselle Ferretti Psicologa Psicoterapeuta
www.giselleferretti.it
https://www.facebook.com/giselleferrettipsicologa?ref=hl

[#2]
dopo
Utente
Utente
Tutto qui? Oltre a consigliarmi uno psicoterapeuta non sapete consigliarmi altro? Mi aiuterebbe molto
[#3]
Dr.ssa Giselle Ferretti Psicologo, Psicoterapeuta 615 14 24
Gentile utente, non sono possibili consigli, ma solo delle riflessioni da fare insieme. Ad esempio, in dieci anni che non sta bene, i suoi genitori non si sono mai accorti di nulla? Oppure gli insegnanti a scuola? O altre persone significative della sua vita? Oggi è la poema volta che chiede aiuto?
Com'è la sua vita oggi ? Studia, lavora, vive in famiglia o da solo?
L'ansia va inserita nel suo contesto di vita e di relazioni. Qui possiamo darle spunti di riflessione, ma non lavorare con lei.
Un caro saluto,

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio