mai fidanzato sempre andato a prostitute, rischio qualcosa a livello psicologico?

Salve sono un ragazzo di 27 anni non ho mai avuto una relazione con una donna in tutta la mia vita a causa della mia bruttezza fisica, nemmeno quelle "per gioco" quando si è bambini,ad un certo punto non potendone più di ricevere rifiuti ho cominciato ad andare a prostitute all'età di 21 anni, da allora ne sono sempre stato un frequentatore (spero che una eventuale lettrice non si offenda per queste mie abitudini), la domanda che pongo è la seguente, premetto che io questo momento sto benissimo, ma con uno stile di vita del genere non c'è il rischio che tra qualche anno "mi venga qualcosa" non dico a livello di malattia fisica quanto di problema psicologico, disagio mentale o robe così? Oppure non rischio assolutamente nulla e va bene così?
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
La strada verso il sesso mercenario è decisamente più semplice e meno impervia di quella che obbliga ad un coinvolgimento profondo.

Dovrebbe imparare a superare le sue paure, fare pace con la sua immagine allo specchio e darsi il permesso di innamorarsi.

Fare l'amore è decisamente tutt'altra cosa di fare sesso...

Ci pensi, ne vale davvero la pena, almeno una volta nella vita.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intanto grazie per il suo tempo e la sua disponibilità.
Diciamolo che la bellezza è soggettiva sulla bruttezza tendiamo a concordare tutti. La via verso il coinvolgimento emotivo è lunga e difficoltosa ,per questo però serve il consenso dell altra parte che non ho mai avuto , comunque non ha risposto alla mia domanda, sempre che una risposta ci sia, questo tipo di vita che faccio rischia di procurarmi problemi psicologici o altro che ignoro?
Oppure va benissimo così? Grazie del vostro tempo e cordiali saluti
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Le ho già risposto.

Si, la risposta è sì.

Il problema non è né morale ne etico, si perde il piacere di fare l'amore, vivendo all'insegna dei meccanismi di difesa.
[#4]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile utente,

non affrontando mai

il problema della bruttezza,
la paura del rifiuto,
la tematica dell'intimità affettiva,

sganciando il sesso da una relazione più completa e che comprenda anche i sentimenti,

Lei va verso una vita psichicamente arida.

E non è poco.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#5]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
La Sua domanda a mio avviso deve essere divisa in due parti:
E' nocivo conoscere solo il sesso mercenario con prostitute?
E' nocivo non conoscere l'amore, il desiderio rivolto a se', essere coscienti che il solo modo di avere "qualcosa" per se' passa attraverso il denaro?


La risposta alla prima domanda e' : dipende.
Se lei fosse carcerato e non avesse materialmente la possibilita' di accedere ad altri rapporti sessuali oltre che quelli mercenari, questo non intaccherebbe la Sua autostima di uomo. Soddisferebbe le sue esigenze "Basic line" e stop. Se ne farebbe una ragione.

La risposta alla seconda domanda e' piu' complessa:
La sensazione che non sia possibile per se' l'amore, la capacita' di attrarre attenzione, desiderio, di produrre gioia in un'altra persona, e' molto nociva.
Perche' la si vive come una inadeguatezza profonda a livello umano, non solo estetico.

Il mio suggerimento e' percio' di farsi aiutare a dare un senso a tutto quello che prova.
Purtroppo se Lei resta convinto di non essere in grado di attirare amore su di se', da parte di nessuna donna, si verifichera' il fenomeno della "auto-profezia che si avvera". Lei si comportera' in modo da produrre il rifiuto verso di Lei. Perche' a questo Lei e' abituato e non riuscirebbe a "predire" niente altro per Lei. La destabilizzerebbe.
Ci pensi! E' giovane e certe profezie masochistiche non vanno fatte a lungo!

I miei saluti e auguri!

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#6]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
La Sua domanda a mio avviso deve essere divisa in due parti:
E' nocivo conoscere solo il sesso mercenario con prostitute?
E' nocivo non conoscere l'amore, il desiderio rivolto a se', essere coscienti che il solo modo di avere "qualcosa" per se' passa attraverso il denaro?


La risposta alla prima domanda e' : dipende.
Se lei fosse carcerato e non avesse materialmente la possibilita' di accedere ad altri rapporti sessuali oltre che quelli mercenari, questo non intaccherebbe la Sua autostima di uomo. Soddisferebbe le sue esigenze "Basic line" e stop. Se ne farebbe una ragione.

La risposta alla seconda domanda e' piu' complessa:
La sensazione che non sia possibile per se' l'amore, la capacita' di attrarre attenzione, desiderio, di produrre gioia in un'altra persona, e' molto nociva.
Perche' la si vive come una inadeguatezza profonda a livello umano, non solo estetico.

Il mio suggerimento e' percio' di farsi aiutare a dare un senso a tutto quello che prova.
Purtroppo se Lei resta convinto di non essere in grado di attirare amore su di se', da parte di nessuna donna, si verifichera' il fenomeno della "profezia che si avvera". Lei si comportera' in modo da produrre il rifiuto verso di Lei. Perche' a questo Lei e' abituato e non riuscirebbe a "predire" niente altro per Lei.
Ci pensi! E' giovane e certe profezie masochistiche non vanno fatte a lungo!

I miei saluti e auguri!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Intanto grazie per il vostro tempo e per le vostre gentili risposte, mi rivolgo alla dott.ssa brunialti scusi la mia ignoranza in materia ma che vuol dire "una vita psichicamente arida"? Che problemi comporta?
Mi rivolgo invece alla dott.ssa Esposito il punto è la seconda domanda,( purtroppo la mia situazione non è quella della prima domanda) nessuna donna mi ha mai voluto o cercato ed ho sempre sistematicamente ricevuto rifiuti, prima di cominciare ad andare a prostitute sono stato in "cerca" per anni, lei capisce bene che non è che posso "costringere" una che non ci sta, per evidenti ragioni, più che profezie masochiste mi sono semplicemente "rotto" di non "rimorchiare" mai nulla e non voglio rinunciare al piacere sessuale specie alla mia età, se qualche donna mi dovesse smentire ben venga per ora non è mai successo e non faccio una vita da eremita o recluso sociale. Non ho capito cosa intende con farsi aiutare, se gentilmente può spiegarmelo. Grazie e cordiali saluti
[#8]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
La mia ipotesi e' che Lei sia cosi' convinto di non potere piacere a nessuno da assumere atteggiamenti che producono questo risultato.
Per spezzare questa catena occorre l'aiuto di uno psicoterapeuta. Che la confronti con questi atteggiamenti e comprenda quali alternative esistano per Lei.
Fare questo non e' semplice, Lei vede un risultato invece occorre risalire alla causa.
E' d'accordo?
[#9]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Se Lei cerca una ragazza per "rimorchiarla",
quelle a pagamento sono le più semplici a tal fine.

Per le altre occorre un po' di sentimento, di seduzione, di ispirazione non unicamente genitale, di corteggiamento.

Senza i quali la vita può essere "psichicamente arida".

Questo è il dubbio che si insinua e per il quale ci scrive.

Se fosse tutto così semplice - <<mai fidanzato sempre andato a prostitute, rischio qualcosa a livello psicologico?<<
perchè ci scriverebbe?


[#10]
dopo
Utente
Utente
Non sono convinto di non piacere a nessuna, diciamo che fino ad ora non ho mai avuto ne manifestazioni di interesse nei miei confronti ne ricambi alle mia "avance"non parlo per "percezione" parlo per risultato ottenuto; più che lo psicoterapeuta penso mi ci vorrebbe un chirurgo plastico, , comunque il dubbio che mi si è insinuato non è """Se fosse tutto così semplice - <<mai fidanzato sempre andato a prostitute, rischio qualcosa a livello psicologico?<<perchè ci scriverebbe?"""" è che sono l'unico che di fronte al problema di non essere mai riuscito a rimorchiare, ad un certo punto ha preso ed ha cominciato ad andare a prostitute piuttosti che restare vergine fino adesso come gente che conosco e che mi fa anche un po pietà, aggiungo che sono l'unico che conosco che conduce questo genere di vita, perciò mi son detto meglio informarsi da chi ha più esperienza, casomai rischiassi qualcosa, comunque a giudicare dalle vostre gentile risposte mi pare che rischio poco o nulla a parte, mi sembra di percepire un po tra la righe, una certa disapprovazione.
Cordiali saluti e grazie per il vostro tempo
[#11]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103

Gentile utente,
la domanda era:
<<c'è il rischio che tra qualche anno "mi venga qualcosa" di problema psicologico, disagio mentale o robe così?<<

Le abbiamo risposto in più di una, con differenti - ma concordanti - riflessioni.

Le conviene rileggerle con attenzione perchè non corrispondono alla Sua sintesi:
<<- rischio poco o nulla ,
- mi sembra di percepire una certa disapprovazione.<<

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio