Gelosia o altro?

Salve, ho scritto poco fa per descrivervi la mia situazione con il mio ragazzo. Ma ci sono ancora molti dubbi, che non riesco a spiegarmi. Stiamo insieme da quasi 2 anni, ma da un po' di tempo ha dei comportamenti strani. Ha sempre paura che lo tradisca e che tutti guardino me. Inoltre mi ha detto che mi sono montata la testa da quando sono dimagrita, ed è successo ormai 5 anni fa.. ma non è assolutamente così. Dice che mi ha visto guardare dei ragazzi, che io non ricordo nemmeno! E secondo lui lo faccio per vedere se loro mi guardano.. o solo per guardarli io. Dice che sculetto ecc.. se ho della gente in casa si infastidisce e mi fa domande strane. Se vado ad una festa con la mamma ha paura che succeda qualcosa oppure che qualcuno mi metta gli occhi addosso. Si fida poco, penso sia evidente, ora la nostra storia è in crisi per tutte queste cose.. e lui dice che non gli dimostro niente, insomma, sembra che sia io che devo sempre dimostrare. Non capisco se sia gelosia o un altro tipo di disturbo. Ormai ci capisco sempre meno e mi sento controllata... mi posso divertire poco perché altrimenti può prenderla male, ripeto, se ho qualcuno in casa mi fa domande tipo "ti sei divertita?" Un po' ironico in realtà. Mi sento un po' in trappola e sinceramente questa cosa inizia a pesarmi parecchio... ha bisogno di continue dimostrazioni ma avendo questa situazione non mi sento tranquilla e soprattutto non voglio vivere una vita in gabbia. Grazie in anticipo.
[#1]
Dr.ssa Marta Stentella Psicologo 355 5
Gentile utente,
Sono passati alcuni giorni dall'altro consulto e le chiedo se ha seguito i consigli delle colleghe.
Rispetto alla sua domanda se si tratti di gelosia o qualsiasi altro disturbo, non è di certo possibile in questo contesto risponderle in tal senso, per tutta una serie di motivi. Inoltre lei è la sua fidanzata, non la sua psicologa!
Ciò che invece dovrebbe farla riflettere è il suo non stare più bene in questo rapporto. Se da una parte la gelosia che le dimostra il suo fidanzato possa lusingarla pensando che anche quella è comunque una dimostrazione di amore, dovrebbe invece capire che amare significa lasciare liberi. Inoltre le costrizioni e le coercizioni fanno perdere la spontaneità e a lungo andare logorare il rapporto stesso come già mi sembra che sia accaduto.
Le chiedo, pensa di essere ancora innamorata di lui? Ha pensato mai di lasciarlo?
Potrebbe rivolgersi ad uno psicologo della sua zona che possa aiutarla ad affrontare la situazione con più lucidità.
Cordialmente

Dr.ssa Marta Stentella - Roma e Terni
Psicologa Clinica e Forense, Psicodiagnosta
www.martastentella.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dotteressa Stentella, è proprio quello il punto. La gelosia può starci, ma ci vuole anche la libertà, perché è una cosa sacra.. è da qualche giorno comunque che ho qualche dubbio sui miei sentimenti, non riesco ad essere più spontanea con lui rispetto a mesi fa. Ma per me è un trauma troncare proprio perché sappiamo che non è una cosa facile da fare.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test