x

x

Rapporto di coppia e fumo

Buongiorno, sono fidanzato da 7 mesi con una ragazza e nel complesso non mi posso lamentare della relazione se non fosse per un particolare che è motivo di litigio per entrambi : il vizio del fumo da parte mia. Lei non tollera per niente il fumo, le da fastidio e la urta. Mi ha conosciuto che fumavo mi ha accettato per quello che sono ma questo mio vizio non la fa stare tranquilla nonostante le accortezze che prendo per recarle il minor disagio possibile come il fumare lontano da lei e sempre all'aperto (cosa che ho sempre fatto a prescindere). Ho ridotto anche la quantità ma per lei non basta e ogni volta per un motivo o per l'altro ci scontriamo spesso e abbiamo litigi anche pesanti prevalentemente per questo motivo. Lei non vede ne impengo ne riduzione ne disagio da parte mia. Non capisce che il fumare non è fatto per un dispetto verso di lei ma semplicemente per esigenza in quanto il vizio ti porta a fumare anche contro le tue forze. Quello che mi chiedo è , se l'amore verso una persona è forte si può andare oltre a questo vizio ? Io non so veramente come comportanti, va tutto bene tra di noi c'è complicità andiamo d'accordo ma per colpa del mio vizio ci scontriamo "a morte" . Datemi un consiglio per potere risolvere la cosa perchè ogni volta è veramente uno strazio. Grazie
[#1]
Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo Psicologo, Psicoterapeuta 2,4k 122
Buongiorno! Beh sicuramente il "vizio" del fumo non è gradevole ne alla sua salute ne a quella di persone che le stanno accanto come la sua compagna. Sia poi ben chiaro che uno psic (hiatra e/o ologo) non distribuisce consigli illuminanti ma applica strategie di ascolto e intervento consoni alla persona che ne fa richiesta. Veniamo al dunque. la sua domanda: "se l'amore verso una persona è forte, si può andare oltre questo vizio?"; qui le posso dire che dipende dal carattere, dall'emotivitá e dalla relazione d'affetto ma sopratutto da come quelle persone vedono e conducono la loro relazione. domande: avete mai provato a mettervi "a tavolino" e trovare un compromesso alla situazione fumo?. Ci sono motivi per i quali la sua compagna non tollera la sua sigaretta?. E il suo pensiero desiderante verso la nicotina? Lo ha mai pensato e riconosciuto? . Credo che su queste domande potreste fare insieme delle riflessioni. Cordialmente

Dr. Francesco Emanuele Pizzoleo. Psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio