x

x

Disturbo ansioso depressivo

Salve dottori,
Vorrei un chiarimento sul disturbo "ansioso depressivo"
Cosa s'intende precisamente con questa etichetta?
Ho letto che oggi è un modo "antico" di chiamare altre patologie, ma non ho ben capito la natura di questa diagnosi.
Attendo risposte.

Cordiali saluti
Loreaia
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12.5k 233 134
Cara Loreaia,

con la denominazione di "disturbo ansioso-depressivo" o di "sindrome ansioso-depressiva", non presente fra i disturbi codificati dal DSM (il principale manuale di riferimento per le diagnosi psicopatologiche), si indica informalmente (e intuitivamente) un quadro clinico nel quale siano presenti sia sintomi ansiosi che sintomi riguardanti la sfera dell'umore.

Da cosa nasce la sua domanda?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Nasce appunto dalla diagnosi vaga e indefinita.
Quali sono i disturbi in questione?
Una depressione con note ansiose, un episodio misto?
mi spieghi meglio.
[#3]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12.5k 233 134
Di per sè non si tratta di una diagnosi precisa e codificata, quindi non risponde a criteri ben definiti ed elencati in un manuale diagnostico come il DSM o il PDM e, come le dicevo, include la presenza di sintomi ansiosi e depressivi individuati in maniera generica.
Se quindi ha ricevuto una diagnosi del genere questo significa semplicemente che presenta una sintomatologia mista.

Non tutti utilizzano etichette o codifiche da manuale per effettuare le diagnosi e questa espressione è utilizzata al posto di etichette diagnostiche più precise, che spesso però non inquadrano la specificità dell'individuo (che di rado corrisponde pienamente a quanto indicato nei manuali, soprattutto se di stampo statistico).

In ogni caso l'"etichettatura" spesso serve solo a dare un nome al problema (specie se occorre una terapia farmacologica) ed è utile soprattutto a comunicare fra diversi professionisti che si occupino di un certo caso clinico, ma non è affatto necessaria e a volte può essere anzi controproducente per il paziente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Certamente, ma essendo ipocondriaca vorrei capire meglio. Potrebbe essere disturbo bipolare tipo 2?

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto