Utente 497XXX
Buongiorno
Da poco più di un anno non riesco più a capire il mio orientamento sessuale. Tutto è iniziato leggendo un post di un mio amico che si dichiarava gay e da qui mi sono iniziato a domandare “e se lo fossi anch’io?”
Da allora quando vedo dei ragazzi in giro cerco di capire se mi attraggono o se li considero solo belli. Mi metto alla prova, quasi ogni giorno e più volte, guardando immagini e video gay per vedere se mi eccitano, in questi casi mi sale l’ansia, di solito non mi eccito però mi è capitato 4-5 volte.
Sono sempre stato attratto dalle ragazze e prima di questo dubbio non avevo mai pensato di essere gay.
Ho avuto anche delle relazioni con delle ragazze, anche se ho avuto poche esperienze sessuali (anche qui perché quando sono con loro magari non faccio capire direttamente che avrei voglia di un rapporto sessuale per paura che mi dicano di no).
Ho molti amici maschi e sono sicuro che i sentimenti che ho provato per queste ragazze non li ho mai provati per i miei amici.
Sono arrivato ad un punto che faccio fatica ad eccitarmi perché ho sempre troppi pensieri in testa.
Sono molto preso per una ragazza con cui mi vedo, però con lei non riesco a fare dei passi avanti, uno perché sono timido e due perché ho paura di non eccitarmi quando arriviamo ad avere un rapporto (avevo già questi pensieri in testa e una volta, una ragazza che avevo seduta sopra di me, vestita, che stavo baciando e lei si stava muovendo sopra di me (cosa che mi è sempre piaciuta) non mi ha provato nessuna forma di eccitazione).
Ho paura di essere gay, a volte mi convinco di esserlo, altre volte dico che è impossibile, anche perché mi dispiacerebbe davvero molto non poter più toccare una ragazza e soprattutto di lasciarmi scappare questa ragazza.
Quest'ultima settimana mi sono detto "ok, sei gay" non ero in ansia, non mi faceva ne caldo ne freddo dirmelo, poi però tornando sui video gay non mi sono eccittato (ma non ero neanche più in ansia), mentre quelli etero mi danno più soddisfazione anche se ormai faccio fatica ad eccitarmi, però mi sento più a mio agio, con i video gay non riesco ad entrare nelle parti.
Ho notato che in quest'ultimo periodo sono molto più "menefreghista" verso gli altri e anche verso me stesso, mi vedo come se mi comportassi con apatia.
In passato mi era capitato di entrare in crisi perché mi si ero ammalato, all’inizio sapevo che non era niente di grave, però poi sono andato a guardare su internet e avevo letto che poteva essere un tumore. Da li il dubbio “e se fosse un tumore?” da li sono iniziati i pensieri però dopo qualche settimana, con il passare del gonfiore, ero tornato normale.
Io sinceramente mi rivedo nel disturbo ossessivo compulsivo, però il fatto di essermi eccitato qualche volta (devo dire che è successo raramente e sempre accompagnato da ansia (respiro affaticato, cuore che batte più forte e un grande caldo)) mi mette in dubbio e non so più cosa pensare.

Ringrazio in anticipo per la disponibilità.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
(...)mi sono iniziato a domandare “e se lo fossi anch’io?”(..)
gentile ragazzo, questa è la classica dinamica in cui si accende la miccia di un DOC
legga questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-trappola-ossessioni.html
e questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4051-pensieri-ossessivi-possono-diventare-reali.html
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it

[#2] dopo  
Utente 497XXX

La ringrazio per la risposta,
il problema è che non ne riesco a uscire, quando penso sia il doc, poi mi viene il dubbio "e se lo stai pensando solo perchè non vuoi essere gay?" e altre domande che portano ansia e tristezza.
Ho notato che ho perso interesse, a volte anche verso le ragazze e questo mi fa crescere ancora i dubbi.

Ringranzio ancora per la vostra disponibilità e per questo servizio.