Utente 493XXX
Buona sera dottori. Spiego un po dall’inizio in modo che si capisca poi il mio problema. Mi ero messa insieme al mio ormai ex ragazzo ( ci siamo lasciati poco tempo fa ) a Gennaio 2016. Praticamente lui ogni tanto faceva uso di cocaina e, ammetto che qualche volta avevo provato pure io ( Sarà stato 7-8 volte in un anno ) e 2-3 volte ammetto che mi sono spaventata parecchio perché sembrava avessi la gola tappata e dava la sensazione di far fatica a respirare. In realtà non mi piaceva nemmeno forse ho voluto provare un po perché a volte ho comportamenti compulsivi e un po perché boh forse per farmi vedere. Io poi non ho più fatto nulla ma lui comunque qualche volta continuava. Ha smesso solamente quando poi è nata nostra figlia nel Novembre 2017. Ma veniamo al dunque: questa cosa non mi ha mai creato ansia ma ad Agosto scorso un giorno sfogliando le notizie leggo un articolo sulla droga e in quel momento mi è preso un senso di angoscia di ansia e forse un po di depressione ( non so quale dei 3 sia più corretto ) a pensare che due anni prima mi era successo quasi di sentirmi male. Da quel giorno ogni tanto mi succede la stessa cosa mi vengono questi pensieri se ci penso e devo tentare in tutti i modi di scacciarli via. A volte ho anche paura quando qualcosa di estraneo sia troppo vicino al naso perché ho paura che possa entrare dentro e crearmi la stessa situazione. Ammetto sono già ansiosa di mio e che ho già avuto anche in passato queste sensazioni. Una volta quando avevo forse 13 anni vidi una ragazzina della mia età che fumava e anche lì mi prese la stessa sensazione ( mi durano circa mezz’oretta ). Come potrei chiamarle queste sensazioni? E come mai questa ultima mi è venuta dopo più di due anni e non prima? Grazie a chi vorrà rispondermi sono davvero brutte queste sensazioni vorrei tanto non mi venissero in mente come fino ad un anno fa. Scusate per il papiro spero si capisca.

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

ha fatto benissimo a smettere con le sostanze, sebbene Lei abbia provato pochissime volte. Quello che probabilmente è successo, dal momento che Lei si definisce anche una persona ansiosa, è un po' di suggestione e preoccupazione.
Che cosa teme esattamente?
In che senso si è spaventata dopo aver letto l'articolo sulla droga? Teme di avere conseguenze per il futuro? Teme soprattutto ora (e non anni fa) perchè nel frattempo è nata Sua figlia e quindi è per forza più responsabile?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Grazie dottoressa della tempestiva risposta. Mi ero un po spaventata leggendo un articolo dove erano morti dei ragazzi conseguentemente alla droga e non so come spiegare mi è venuta una brutta sensazione come a dire oddio cos’ho fatto due anni fa , perché ora la vedo come una cosa che mi fa un po paura. Quella volta ho avuto paura perché mi sentivo come soffocare. E adesso appunto ogni tanto si ripresenta questa sensazione di malessere che si ricollega a quella volta.
Forse l’aver avuto una figlia un po incide questo pensiero perché ogni tanto mi dico non si meriterebbe mai che io facessi una cosa del genere .
Potrebbe essere magari il fatto che io sia molto sensibile? Perché spesso mi succede anche con alcuni film se ci sono scene per me angoscianti, mi rimangono in mente e mi fanno venire l’ansia. Questo fin da quando ero piccola le faccio un altro esempio: una volta alle elementari vidi un cartone animato che mi aveva messo davvero angoscia e mi rimasto in testa e ogni tanto ci pensavo e mi venivano appunto questi brutti pensieri.

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

intanto, come dicevo, è un'ottima notizia che Lei non ne faccia più uso e quindi la droga è stata una brevissima parentesi.

Lei domanda: "Potrebbe essere magari il fatto che io sia molto sensibile?"
Certamente.

" Perché spesso mi succede anche con alcuni film se ci sono scene per me angoscianti, mi rimangono in mente e mi fanno venire l’ansia"

Film e libri sono costruiti proprio per emozionare lo spettatore e il lettore, ragion per cui è del tutto normale che una determinata scena possa emozionare e talvolta impressionare.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 493XXX

Grazie dottoressa per le delucidazioni. Quindi quando mi succedono questi episodi come posso fare? Di solito cerco di scacciarli sforzandomi di pensare ad altre cose belle che mi sono successe. Non si possono mandare via del tutto vero? Torneranno sempre a ripresentarsi?

[#5]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
A chiunque può capitare di pensare a qualcosa di spiacevole, soltanto è importante non lasciarsi condizionare e rattristare.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica