Ho paura di essere gay

Buonasera, ho 18 anni e l'altro giorno mi è venuto in mente in pensiero che si fa ossessivo.
In pratica ho paura di essere gay, sono sempre stato etero almeno non mi sembra di avere qualche tendenza omosessuale.
Se vedo una ragazza che mi piace sento propio che mi piace.
Ma due giorni fa mi è venuto un dubbio, in pratica sto scrivendo ad una ragazza che mi è sempre piaciuta solo che adesso sembra che non mi attiri più e mi è venuto in mente che magari sto andando verso la tendenza gay.
Ho sempre solo guardato cose riguardanti donne ma adesso mi sto un po' preoccupando perché già di mio ansioso sembra che adesso le donne non mi attirano più da un giorno all'altro. Non voglio diventare gay, mi sento abbastanza male riguardo questa cosa. Per esempio un po' di tempo fa a calcio, nello spogliatoio il mio allenatore ha fatto la doccia completamente nudo ma non mi è venuto nessun strano pensiero al riguardo.
Si può diventare gay da un giorno all'altro? O gay si nasce e basta?
Scusate ancora la domanda, è possibile che a una persona che non piace il propio orientamento sessuale, può cambiarlo con tanta forza? Si la domanda è parecchio strana.
[#1]
Dr. Alessandro Stirpe Psicologo 42 1
Buongiorno,
Le domande che pone sono tante e complesse cercherò quindi di darle delle risposte che potranno aiutarla.
La premessa è che rivolgersi in presenza ad uno psicologo sarebbe la cosa migliore.

Partiamo dal fatto che l’omosessualità è considerata una normale possibilità dell’orientamento sessuale. Si nasce omosessuali?! La comunità scientifica ha trovato da diversi anni una risposta ancora aperta che vede una serie di fattori genetici, culturali, sociali, etc. che permettono l’espressione del proprio orientamento sessuale in condizioni più o meno facili.

La sua paura quindi è comprensibile. Soprattuto per la sua giovane età. Purtroppo non posso dirle di stare tranquillo, solo il tempo Le saprà dire verso quale persona lei orienterà il suo amore, il suo affetto, i suoi pensieri.
Perché, vede, di questo si tratta, aldilà di quello che vediamo in tv o che sentiamo da omofobi ed ignoranti.
Si tratta di amore.
Non è pianificabile, non è controllabile, non è prevedibile.
Ma è la ricchezza più grande della nostra vita.

In sincerità penso che, se è amore, è sempre bellissimo.

In bocca al lupo,
Dott. Alessandro Stirpe

dott. Alessandro Stirpe
www.psicologoromatermini.it/alessandrostirpe
+39.347.62.36.485

[#2]
Dr. Antonella Mauri Psicologo, Psicoterapeuta 6 1
Buongiorno
Credo stia passando un momento di scarsa autostima.
Tutto viene messo in dubbio e in tutto si sente inadeguato.
La tematica sessuale spesso raccoglie le nostre insicurezze perché riguarda la nostra capacità di relazione.
Le relazioni sono alla base della qualità della nostra vita e ci aiutano a crescere e a consolidare la nostra autostima.
Mi sento quindi di rassicurarla sui suoi dubbi.
Non è l’omosessualità la causa dei suoi problemi, ma la difficoltà di relazione.
Non si diventa omosessuali a 18 anni, in alcuni casi si può scoprirlo tardi, ma non mi sembra il suo caso da quello che scrive.
Personalmente ritengo che la cosa grave sarebbe non riuscire ad amare, a prescindere dalle preferenze sessuali.
Le consiglierei di chiedere aiuto ad uno psicologo per poter fare un po’ più di chiarezza sulla sua mancanza di autostima.
Un cordiale saluto
Antonella Mauri

dr antonella mauri
Psicologa psicoterapeuta
Child Psychoanalytic Psychotherapist
Mod. Tavistock

[#3]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Va bene, grazie mille ad entrambi per la disponibilità. Adesso starò a vedere e magari andrò da uno specialista perché questa situazione appunto mi pare molto strana.
Se devo essere sincero ho trascorso dei mesi veramente brutti, si sono anche ipocondriaco e per questo avevo paura di una malattia, che poi si è scoperto che non ce l'avevo, ma anche se questo problema si può dire risolto, ho gravi problemi a livello interiore: mi sento più fragile caratterialmente e se mi viene in mente una preoccupazione è difficile toglierla. Io spero che sia solo una mia paura perché non mi sento propio di diventare gay, mi turba abbastanza, anche perché come ho detto fino a pochi giorni giorni fa se guardavo sui social e mi usciva un'immagine di un uomo a torso nudo non mi veniva nessuna sensazioni di attrazione massimo dicevo che era un bel ragazzo, ma è normale niente di più, al contrario se vedevo una ragazza in costume.
Grazie ancora

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio