Utente
Salve, sono m ragazzo di 27 anni ahimè ancora vergine.
Fin dalle prime esperienze, verso i 13/14 anni, sono sempre stato rifiutato dalle ragazze e le sole due relazioni che ho avuto, entrambe sui 21 anni, sono durate solo un mese e senza sesso.
Possiamo dire che non fossi un ragazzo molto carino prima dei 18/19 anni, ma pian piano lavorando su me stesso sono diventato un ragazzo abbastanza carino, lavorando anche come fotomodello e modello.
Tuttavia, questo non ha migliorato molto la mia fortuna con le ragazze, ho dato il mio primo bacio a 21 anni, e poco dopo sono stato rifiutato in entrambe le uniche relazioni avute, a distanza di pochi mesi l' una dall' altra.
In questi anni mi sono capitate varie occasioni con ragazze che volevano solo venire a letto con me, ma ho sempre rifiutato perché vorrei avere la mia prima volta con una persona che amo e che mi ami a sua volta.
Ma fin ora, a 27 anni, questo mio desiderio sembra lontano dal realizzarsi e dentro di me cresce sempre più la paura che più passi il tempo, più sarà difficile per una donna accettare la mia verginità.
Mi sono più volte chiesto se valesse la pena perdere la verginità con una ragazza che volesse solo sesso, senza amarci, per essere pronto e non deludere quella ragazza speciale che spero di incontrare un giorno e con cui condividere l' amore.
A me piacerebbe poter dire a una ragazza che sono vergine, e sentire che per lei sia un pregio e non un difetto... Ma per le donne è davvero cosi?
O rischierei di perdere una ragazza speciale a causa della mia verginità?
Questi dubbi mi tormentano... Non saprei se cercare di non dirlo, e magari rivelarlo solo dopo, ma questo potrebbe far sentire offesa la ragazza in questione ancor di più.
In questi giorni sto parlando con una ragazza che mi piace, che sento possa essere adatta a me, e sebbene sia ancora lontano dal capire se possa interessarle o meno, mi chiedo come comportarmi eventualmente con la mia verginità.
Come potrei dirglielo?

[#1]  
Dr. Francesco Ziglioli

28% attività
20% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)
MONTICHIARI (BS)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

proviamo a invertire la situazione: lei cosa penserebbe se la ragazza che le piace, con la quale si sente, non ha mai avuto rapporti sessuali e lei lo sapesse?

Il suo timore, a mio parere, nasconde un significato più profondo in termini di valore. La sua storia, infatti, sottolinea più volte dei rifiuti. Come si vede come persona, per il fatto di avere poca esperienza in questo campo?

Infine, leggo dal suo storico di consulti su questo sito che la quasi totalità di questi abbiano avuto come argomento principale il sistema uro-andrologico. E' un dato interessante, ma non mi sento di approfondirlo in questa sede. Glielo rimando solo come spunto di riflessione.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano, Montichiari
Www.psicologobs.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottor Ziglioli per la sua risposta rapida. Si, molti dei miei consulti sono rivolti a urulogia e andrologia, ho scoperto di avere un varicocele di 3/4 grado che dovrò operare a fine emergenza, e di avere una prostatite. Per rispondere alla sua domanda, io personalmente non riterrei un problema se una ragazza mi dicesse di essere vergine, ma penso la cosa abbia un valore diverso se considerato agli occhi di una donna: se una donna vergine viene vista come un simbolo di purezza, un uomo vergine viene visto come uno "sfigato" in un certo senso, soprattutto oltre i 25 snni. Una donna immagino cerchi sicurezza nell' uomo che ha accanto, e temo che questo possa farmi apparire come un uomo debole. Riguardo ai rifiuti, quelli subiti mi hanno sicuramente indebolito a livello di autostima... Autostima che sto ricostruendo piano piano, ma da questo punto di vista mi sembra qualcosa di difficile da accettare per una donna. Lei cosa pensa?

[#3]  
Dr. Francesco Ziglioli

28% attività
20% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)
MONTICHIARI (BS)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Ci sono molti pensieri disfunzionali, tipici e facilmente riscontrabili in molti, specialmente a causa del valore del sesso per l'uomo e il modo in cui viene asociato alla forza e alla virilità all'interno del nostro contesto sociale.
Lei parte da considerazioni (che sono perlopiù delle credenze) molto rigide.

Se sono uomo e sono vergine, sono sfigato
Se sono vergine, sono debole
La donna cerca sicurezza, quindi non posso soddisfarla perché non sono sicuro di me in ambito sessuale.

Le dico: la debolezza ha un significato molto più ampio. Non è certo la verginità a definirla. Esistono persone deboli che non sono vergini. Quindi non può valere la regola opposta.

Alcune donne (non tutte, non è detto) cercano la sicurezza. Ma non sempre quella che lei pensa. Alcune donne, al contrario, possono ritenere eccitante, curioso, dolce e quant'altro, la verginità dell'uomo. Ognuno fa le sue esperienze nel momento in cui accadono. Non si fasci la testa prima di essersela rotta e viva la sessualità in modo sereno e soddisfacente.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano, Montichiari
Www.psicologobs.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per i suoi consigli dottor Ziglioli, ne farò tesoro!