Ho bisogno di certezze, potete aiutarmi?

Salve, sono una ragazza di 21 anni e in questi ultimi mesi sto avendo dei grossi ripensamenti sulla mia sessualità.
Premetto che mi ero finalmente decisa ad andare da uno psicologo, ma poi è iniziata la quarantena e mi trovo quindi in questa situazione incerta che per certi versi mi tormenta.

A 15 anni ho iniziato a definirmi bisessuale, ho provato a farmi avanti con qualche ragazza ma non sono stata ricambiata quindi non ho potuto approfondire questo mio lato, nel frattempo peró continuavo ad avere frequentazioni e anche esperienze sessuali con ragazzi, e visto che era più facile e immediato trovare un ragazzo piuttosto che una ragazza, ho sempre represso questa presunta bisessualità.
Sono anche stata innamorata di diversi ragazzi, poi a 18 anni ho iniziato una relazione con un ragazzo ed è finita due anni dopo (l'ho lasciato io).
Raccontata così puó sembrare che io sia etero con qualche tendenza omosessuale, ma negli ultimi mesi ho a lungo riflettuto sulla mia sessualità, e ciò che ha fatto nascere in me questo dubbio è stata la constatazione che il sesso con i maschi non mi soddisfa, non mi sento coinvolta e il corpo maschile non mi eccita, al contrario se mi immagino in un rapporto sessuale con una donna mi viene davvero da piangere al pensiero che forse c'è davvero qualche possibilità che io mi senta felice e soddisfatta.

Io mi sto ritrovando a 21 anni quasi 22 a rendermi conto che per anni mi sono autoingannata reprimendo in un modo così superficiale la mia autentica sessualità, e non perché ho genitori omofobi o perché sono io stessa omofoba (in questo caso sarebbe stato un motivo valido), ma perché banalmente era più facile trovare un ragazzo che una ragazza.
E alla rabbia data dalla constatazione di quanto fossi stupida e superficiale si aggiunge la rabbia data dal fatto che in questa mia riscoperta nessuno mi appoggia, perché i miei amici ad esempio mi rispondono: "Sei stata con un sacco di ragazzi, non puoi essere lesbica, al massimo sei bisessuale".
Il punto è che mi sento davvero triste perché io provo davvero attrazione verso le donne, quando vado in luoghi affollati come locali o discoteche l'occhio mi cade sulle donne e non sugli uomini, ed è sempre stato così solo che è come se fossi stata etero per inerzia, in modo passivo (e passiva lo ero anche nel sesso, rifiutandomi di fare un sacco di cose e lasciando sempre il "comando" all'altro), ma se devo immaginarmi ad esempio una vita futura io me la immagino con una donna al mio fianco, non con un uomo.

Potrei parlare per ore, quello che vorrei sapere è se secondo voi ho ragione a definirmi lesbica, o il fatto di aver provato qualcosa per dei ragazzi sia come un marchio di bisessualità incancellabile.
Perché io credo che anche se ho provato dei sentimenti per uomini in passato, quello che ho scoperto adesso soppianta tutto quanto e con gli uomini non voglio più avere niente a che fare, ma ho bisogno che qualcuno con uno sguardo oggettivo me lo confermi.
Grazie per le risposte.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,7k 459 103
Gentile utente,

chiede a noi
attraverso un consulto online
delle "certezze", come dice il Suo titolo, perchè ha "bisogno" di
"..sapere è se secondo voi ho ragione a definirmi lesbica, o il fatto di aver provato qualcosa per dei ragazzi sia come un marchio di bisessualità incancellabile..."
E' una risposta che non siamo in grado di darLe:
ciò è possibile solo attraverso alcuni colloqui clinici.

Come del resto attraverso una semplice mail è impossibile dire se si tratti di un problema di orientamento, oppure di ansia.

E dunque la nostra mission è di orientarLa verso un percorso di persona con una/o Psicologa/o.

"..21 anni quasi 22.."
non si faccia pressare dall'età, non sempre avviene nell'età adolescenziale di individuare la propria strada,
talvolta accade addirittura nell'età adulta.
Nel frattempo non ha perso nulla,
".. tutto il resto è vita.." diceva il poeta.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test