Calo del desiderio sessuale e paura di essere omosessuale

Salve, sono un ragazzo di 18 anni.
Fin ai primi anni dell'adolescenza mi hanno eccitato e attirato le ragazze, alcune volte soprattutto in passato però mi è capitato di provare eccitazione per alcuni mei determinati amici in alcune situazioni intime, come la doccia a calcio o in piscina mentre si cambiavano.
Ma non sempre e soprattutto questa cosa con il crescere è andata sempre più a "spegnersi", per il resto mi sono masturbato, eccitato ed innamorato esclusivamente di ragazze.

(Per chiarire meglio anche se vedevo un bel ragazzo in giro per strada non mi ha mai attirato ne eccitato, a differenza se vedevo una ragazza).

Io tendo a masturbarmi almeno una volta al giorno (alcune volte di più) su videopornografici ovviamente etero o lesbico.
Solo che ultimamente, forse il periodo particolare e lo stress, non mi viene più voglia (da circa tre settimane) e da cui ho paura di essere gay, sono a coscienza di quelle eccitazioni e anche masturbazioni su alcuni miei amici ma sono sempre stato tranquillo sapendo di essere etero; ho anche sentito che se ti disturbi su persone del tuo stesso sesso non vuol dire che sei per forza omosessuale.

Cosa dite a riguardo?
Io a pensare che sono gay mi sento male, non mi ritrovo pur non avendo nulla contro queste persone. Io continuo a masturbarmi su ragazze ma sembra che non ho la voglia, può darsi che è ansia? (Sono una persona piuttosto ansiosa).
Se fossi omosessuale, si può cambiare l'orientamento visto che io non lo voglio essere?

Grazie
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Gentile ragazzo,

l'ansia è nemica della sessualità e dell'eccitazione sessuale, perché la inibisce. Da un punto di vista evolutivo è anche giusto che sia così, dal momento che l'ansia si attiva in situazioni di pericolo e quindi il nostro corpo deve prepararsi alla fuga o all'attacco, mentre nella sessualità il nostro cervello risponde in maniera decisamente opposta.

Questo per dirti che puoi stare sereno sull'omosessualità, anche perché una persona omosessuale NON ha paura di esserlo.

Però, se sei ansioso e ciò ti porta a stare male a tali livelli, è opportuno trattare l'ansia.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Va bene grazie mille, ora mi sento più sollevato

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test