Ho paura di essere lasciato dal mio ragazzo

Buonasera a tutti, è notte fonda e non riesco a dormire per quest’ansia che vive in me ormai da troppo tempo.

Spiego brevemente la storia;
sono fidanzato da 4 anni, amo tantissimo il mio fidanzato, abbiamo condiviso tanto e sofferto tanto, nei primi mesi di relazione ci hanno separato perché la sua famiglia non accettava lui fosse gay, dopo un po’ siamo riusciti a riconciliarci.
Ho vissuto quel distacco in un modo enormemente negativo, stavo male.
Dopo che ci siamo riconciliati, per circa 3 anni è andato tutto liscio finché le tensioni sono cresciute nelle coppia e lui decide di distaccarsi per circa 10 giorni, cose che bene o male possono accadere in qualsiasi tipo di relazione, inutile dire che quei 10 giorni mi hanno letteralmente ucciso, considerando che precedentemente già un altro evento ci aveva diviso.
Dopo che ritorniamo insieme, vivo in modo constante nella paura di perderlo, anche se sono passati mesi, anzi anni da quel momento io non riesco ad andare avanti, lo riempio continuamente di domande che sono volte alla ricerca di sicurezze, non riesco più a vivere serenamente la relazione.
Tutto ciò mi sta distruggendo, ho troppa paura se ne vada perché sono consapevole che un suo distacco mi farebbe stare non male, di più! Non riuscirei a mangiare, ad uscire e avrei sempre lo stimolo di vomitare.
In questi ultimi -4 o 5- giorni (dopo tutta una quarantena passata in ansia perenne per via del distacco) la paura di perderlo si è amplificata, gliel’ho mostrata, gliel’ho completamente dichiarata e lui mi ha rassicurato più di una volta che non ci fosse nessuna intenzione di andare via, nemmeno lontanamente.
Ma io non riesco più a trovare pace, ho troppa paura e c’è un’ansia continua.
Ho paura.

Anche un piccolo litigo con lui mi manda in paranoia.
[#1]
Dr.ssa Silvia Greco Psicologo 135 2 10
Carissimo Utente
sin da subito descrive in primis un forte stato d'ansia " non riesco a dormire per quest'ansia che è in me ormai da troppo tempo". Vorrei dirle che quando si ha uno stato di ansia che inizia ad interferire con le normali pratiche quotidiane come lavorare, uscire , dormire etc è bene intervenire tempestivamente prima che possa cronicizzarsi e diventare invalidante.
E questo forte stato di ansia le causa di conseguenza tutte le insicurezze e le paure da Lei descritte, riguardanti la sua storia d' Amore. Come ha detto anche Lei, i periodi No possono accadere in tutte le storie, anzi, la sua fortuna è quella di avere un compagno che ha sempre cercato di darle tutte le sicurezze che lei cerca e di cui ha bisogno. La ricerca di queste sicurezze e vivere con questo timore possono però a lungo andare avere delle conseguenze in quanto la potrebbero portare a vivere il suo rapporto in maniera possessiva ed ossessiva.
Pertanto, se si rende conto che questi pensieri iniziano a diventare molto invalidanti, le consiglio di iniziare un percorso per trattare questi timori e di conseguenza la sua ansia, che potrebbe essere la causa di tutto il resto.
Mi aggiorni pure se vuole.
Cordiali Saluti.

Dr.ssa Silvia Greco,
Psicologa Clinica e della Salute

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta, me ne rendo conto di ciò che ha scritto.
Vorrei poter iniziare una percorso con qualcuno indicato per questo tipo di problemi.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test