Utente
salve, ho 24 anni e ho una relazione con un uomo di 38 anni, che è la persona migliore che potessi incontrare... dov'è il problema?
È che mio padre, che è estremamente di mentalità chiusa, non ne vuole sapere di questa relazione, per lui darà problemi a prescindere, per lui mi sto buttando via per un vecchio che sicuramente si sta approffitando di me... e categorizza le persone.
Se uno a 38 anni non ha ancora famiglia ed è solo ha qualcosa che non va.
Non mi ha nemmeno lasciata parlare perché è stata mia madre a dirglielo, ha detto che devo lasciarlo e basta.
Io non ne ho la minima intenzione.
È che adesso so che mi renderà la vita impossibile, neanche mia mamma non riesce a farlo ragionare (anche lei ha le sue riserve sulla mia relazione ma lo accetta perché è la mia vita).
Non mi farà uscire, se non per andare a lavoro, l'ho già capito... lo ha saputo ieri e oggi per non far casino sono rimasta a casa per vedere se si calma... ma dubito.
Il mio ragazzo soffre per questa situazione perché vede che sto male, però al contempo non vuole perdermi e mi ha detto che se mio papà mi metterà nella condizione di scegliere... dovrò fare io la scelta, solo e soltanto io.
Io ho sempre avuto problemi con mio papà, sia per cose insignificanti fino a quelle più serie appunto... è da tempo che ho un forte desiderio di andarmene di casa ma non l'ho mai fatto perché economicamente non posso permettermelo... come devo comportarmi?

[#1]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile ragazza, spiace sentire che a 24 anni sia cosi’ imbrigliata in una situazione dominata dall’ideologia , datata, di suo padre. Provi a pensare se puo’ ottimizzare il suo reddito, ed avere percio’ .. piu’ potere contrattuale , andare a vivere magari con un’amica dividendo le spese.. il suo partner che lavoro fa? Che programmi avete per il futuro? Ci riscriva se crede, dobbiamo conoscere meglio la sua storia, per poterla aiutare meglio, sembra quasi che abbia paura di suo padre e forse delle sue scenate, cerchi di essere piu’ sicura e indipendente, forse ha ricevuto un’educazione rigida e nom riesce a superarla. L’aspettiamo per migliorare il suo sguardo sul
mondo..
MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta.
La aggiorno sulla situazione, mio padre si è esposto nuovamente, ma non con me sempre con mia madre, continua a ribadire che sto facendo un grande errore e che non mi rendo conto che l'età causerà problemi in futuro. Io non credo proprio perché conosco lui, e abbiamo parlato chiaro su cosa vogliamo entrambi per il futuro: vivere insieme la nostra libertà, godendoci la vita insieme, vedere il mondo... e magari nel futuro quando entrambi lo vorremo magari fare famiglia ma sicuramente non mi chiederà di sfornare un bambino tra 2 anni per dire, è una persona giovane dentro, non mi sembra di stare con una persona più vicina all'età di mia madre che alla mia. Quindi il programma è quello di andare a vivere insieme, in due possiamo farcela, lui mi ha detto che in ogni caso avrebbe voluto tornare a vivere da solo (è tornato un periodo a casa di sua madre) e se vado con lui lo faccio l'uomo più contento del mondo e sarò finalmente libera e felice anche io. Mio padre è il classico padre padrone, quello che dice lui è legge. Sono uscita normalmente questo week end perché fortunatamente non può recludermi in casa...però appunto mia mamma si è fatta influenzare e cerca di venire a farmi il lavaggio del cervello, insistendo che anche secondo lei non ho pensato abbastanza a questa relazione... e mi domanda come faccio a frequentarlo lo stesso anche se so che papà non è d'accordo. Come faccio? Deve averla vinta su tutto? Quindi sono molto triste anche perché mia mamma mi ha un po voltato la faccia... è passata dal volerlo conoscere e quando mio papà ha saputo si è messa dalla sua parte. Questo mi fa soffrire e mi fa sentire sempre più fuori posto... in ogni caso non voglio aspettare troppo ad uscire di casa se però la situazione continua così mi sa che vorrò andarmene il prima possibile... anche per far capire a mio padre che non puo controllare la vita dei suoi figli.

[#3]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile ragazza, mi sembra che il suo partner si sia comportato in modo leale e onesto, la mamma evidentemente e’dipendente anche lei dal papa’ e fa come puo’ , sia rispettosa , ma ferma e mi raccomando salvaguardi il suo lavoro e cerchi di migliorarsi, la liberta’ passa attraverso l’autonomia, anche attraverso il nostro denaro.. Le faccio molti auguri, guardi avanti e cerchi di migliorare la comunicazione all’interno della coppia, l’amore non basta, bisogna avere obbiettivi comuni e sogni da raggiungere insieme..Coraggio.. Restiamo in ascolto..
MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it