Utente
Da dopo la quarantena ho iniziato ad avere forti attacchi di ansia e di panico, inoltre da due mesetti circa ho il pensiero fisso di fare un infarto e non so come toglierlo dalla testa, ciò mi impedisce di fare tutto, persino di andare a scuola, ogni volta che provo a fare qualcosa inizio ad avere forti dolori alla parte sinistra del petto e al braccio, ho fatto anche degli esami di accertamento ma mi hanno sempre detto che va tutto bene e i miei parametri sono perfetti, quando me lo dicono riesco a stare tranquilla per qualche ora poi la paura ritorna e pure i dolori, a volte inizia anche a girarmi la testa e mi sento "depersonalizzata"...tutto ciò può essere collegato?

[#1]  
Dr. Francesco Ziglioli

28% attività
8% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)
MONTICHIARI (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

quelli che elenca sembrerebbero essere tipici sintomi dell'ansia.
A prima vista, anche se è impossibile dirlo con esattezza, sembra che si sia sviluppata una sensibilità ai temi della malattia. Le consiglio la lettura di questo articolo, per capire se si ritrova o meno:

https://www.psicologobs.it/diagnosi/cose-lipocondria-sintomi-e-meccanismi/

Consideri che il periodo del lockdown ha creato problematiche in molte più persone di quante si tenda a credere. Visto che ormai sono passati 4 mesi, valuti la possibilità di rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano, Montichiari
Www.psicologobs.it