Utente
Salve a tutti ho 22 sono oramai 3-4 anni che sono sofferente ho sempre pensato dentro di me che c’è qualcosa che non va, ma tutto è venuto fuori quando appunto 4 anni fá ho abbandonato la scuola iniziando a soffrire di crisi di panico, ho iniziato ad andare da uno specialista (psichiatra) che continua a dirmi che non ho niente che tutto è dovuto a fragilità emotive avendo avuto una famiglia debole e disfunzionale ecc...
Ma non ne riesco proprio a venire fuori non riesco proprio ad avere una continuità nelle cose, ho dei progetti ma quando li avvio trovo sempre delle difficoltà di qualsiasi genere che mi non mi fanno proseguire e facile dire che bisogna lavorarci sopra ma ripeto è difficile una su tutte e per questo vi scrivo è il fatto che le cose mi danno adrenalina solo nel pensarle ma quando le faccio nella vita reale come ripresa degli studi ecc mi scoccio e non le continuo, cosa posso fare?

Vorrei continuare a fare analisi ma il mio dottore continua a dirmi che non niente senza fare troppi problemi (io praticamente mi sono autodiagnosticato ogni tipo di disturbo mentale ma lui continua a dirmi che non ho niente)

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
lei ripete più volte che il suo psichiatra dice che "non ha niente": forse nel senso che la sua sintomatologia non richiede farmaci, ma altre cure?
In realtà lei riferisce una diagnosi, sia pure non strutturata: "tutto è dovuto a fragilità emotive avendo avuto una famiglia debole e disfunzionale ecc..."
Questo le sembra niente?
Piuttosto, il curante le ha certamente prescritto la psicoterapia. Lei parla di "analisi", che nel suo caso non è la terapia più indicata, né quella che gli psichiatri prescrivono.
Se non è già andato da uno psicologo, ci vada. Anche il suo medico di base può prescriverle dei colloqui alle ASL, al costo di ticket.
Auguri.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it