Il mio ragazzo ha dei disturbi a livello sessuale?

Salve, sto da un anno con un ragazzo di 25 anni.
Premetto che lui mi non mi ha mai fatto mancare nulla e mi ha sempre dimostrato con i fatti quanto mi amasse e fatto sempre di tutto per me.
Durante la pandemia ho notato che aveva bisogno di fare sesso ripetutamente, più volte al giorno e che era insaziabile ed io acconsentivo senza mai essere forzata, anzi.
Ho notato però, con il passare del tempo, che lui fosse quasi ossessionato da questa cosa e a tratti anche insistente, tuttavia non è mai stato un problema forte tra di noi perché a me non dispiaceva più di tanto.
Ammetteva anche di vedere dei video porno e infatti alcune volte, quando non acconsentivo, si chiudeva in bagno e si masturbava.
I problemi seri iniziano quando decido di voler trasferirmi e lui lascia lavoro e famiglia, venendo con me.
Stiamo benissimo, continua a non farmi mancare nulla, eppure vedevo un lieve cambiamento in lui: così decido di controllargli il telefono e i social erano quasi immacolati, non c'era nulla di compromettente.
Finché dopo qualche mese non scopro che faceva uso di chat erotiche e trovo una foto del suo membro e di ragazze nude, oltre a miriadi di video porno provenienti da telegram.

Gliene parlo e lui ammette che si scambiavano solo delle foto e informazioni personali e che spesso si fingeva un'altra persona, anche una ragazza, e che prendeva foto da altri e le mandava a sua volta e che lo faceva perché non era se stesso e per noia.
Lui piange, si dispera, minaccia di uccidersi, di non lasciarlo.
Lo perdono.
Dopo qualche settimana scopro che ha iniziato qualche mese prima di partire e che lo faceva in maniera compulsiva, quando era in metro, nel pullman o a lavoro e che non erano solo chat ma che lo faceva anche in webcam.
Ammette, poi, che chiedeva anche di vedersi.
In seguito sostiene che non avrebbe mai incontrato nessuno, anche perché si fingeva anche donna alle volte e quindi non avrebbe mai potuto farlo perché mi ama e che, in passato (quando non stava con me) ha avuto l'occasione di incontrarsi ma non lo ha fatto.
Insomma, capisco che è ossessionato da foto e video di donne e a volte anche di uomini.

In questo anno c'è sempre stato del sesso, anche più volte al giorno, delle attenzioni nei suoi confronti, gli ho sempre dimostrato il mio amore incondizionatamente, ma sono arrivata a dubitare di me stessa e del mio aspetto fisico, tuttavia lui mi dice che io sono perfetta.
Dopo tutto questo dice di aver smesso con questo mondo e che fortunatamente l'ho scoperto e salvato da questa sua ossessione, che mi ama e che vuole stare con me.
Ammette che in passato era depresso, che ha fatto uso di stupefacenti e che non lo calmavano, così si è buttato in queste chat per evadere dalla sua vita.
Gli chiedo il perché abbia riniziato e mi dice che non lo sa, che probabilmente mi ha dato per scontata.
Ho fiducia in questo rapporto perché lui non è cambiato in quel periodo nei miei confronti e ha cercato in tutti i modi di risanarlo.
Ho paura che possa tradirmi.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,8k 459 103
Gentile utente,

dal Suo racconto, potrebbe trattarsi di sesso compulsivo,
cioè di una forma di dipendenza dalla sessualità, oppure dall'orgasmo. Ma le diagnosi si fanno solo di persona.
Oggi sappiamo che oltre alle dipendenze da sostanze
- alcol, droga, ecc. -
esistono "dipendenze senza sostanze",
- gioco, shopping -
tra le quali quella di cui stiamo parlando, come potrà leggere qui:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/7732-il-sesso-compulsivo-e-un-disordine-mentale-o-m-s.html .

Riguardo alla Sua paura che lui La tradisca,
senza parlarne con lui non si può sapere se abbia fondamento.
Possiamo però dire che le dipendenze vanno curate.
Come del resto gli atteggiamenti depressivi che, a sentire lui, stanno alla base dei comportamenti descritti.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Innanzitutto, grazie mille dottoressa per avermi dedicato un po' del suo tempo. La cosa che mi rincuora in questa situazione è il fatto che lui con me sia stato sempre premuroso e a livello sessuale come coppia siamo comunque attivi.
Per quanto riguarda un possibile tradimento, io ne ho parlato con lui e mi ha giurato che non lo farebbe mai, che non avrebbe il coraggio e che, appunto, mi ama troppo. Al momento mi sento di credergli, ma sempre con titubanza.
Una delle cose che più mi preoccupa è che la mia autostima, dopo l'accaduto, è calata maggiormente e mi sono sentita orrenda, dando la colpa a me e al mio aspetto fisico, nonostante, come ho detto nel messaggio precedente, lui abbia affermato che sono perfetta, bella e che assolutamente non sono io il problema. Come posso ritrovare l'autostima..?
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,8k 459 103
Nei disturbi sessuali
quando la persona che manifesta qualche comportamento problematico è anche *in* coppia
frequentemente l'altro non riesce a distinguere i disturbi *di* coppia e quelli *individuali* che hanno ricadute sulla coppia.
Questa è la prima diagnosi differenziale che fa la/il Psicoterapeuta perfezionata in sessuologia clinica.
Mancando questa, la persona con bassa autostima è portata a ritenere di essere responsabile dei comportamenti dell'altro, o almeno corresponsabile.
Mentre l'altro magari segue due linee parallele.
In altre parole:
fosse che lui sia fragile di fronte alle dipendenze, cosa c'entra un Suo ipotetico aspetto "orrendo" autodiagnosticato?
(Se non sono risultata chiara, chieda pure).

Ritrovare l'autostima, ci chiede.
Se Lei ha fatto questi pensieri su di sè, l'autostima non doveva essere tanto solida nemmeno prima;
però purtroppo attraverso un consulto online non è possibile una reale presa in carico.
Le suggerisco dunque di chiedere un appuntamento di persona presso una/o Psicologa; le prestazioni sanitarie non subiscono limitazioni a causa del Covid-19
e, a tutela del paziente e del professionista, per essere regolari devono osservare tutte le precauzioni previste dalla normativa: presìdi, moduli, autodichiarazioni ...

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Grazie mille per la disponibilità.
Purtroppo lui non sembra essere cosciente del fatto che questa sia stata una vera e propria dipendenza.
Inizialmente non sono stata molto calma con lui, ma il giorno dopo ero già disposta ad aiutarlo e a capirlo, così gli ho chiesto se per lui fosse il caso di andare da qualche parte o se comunque ne fosse cosciente. Lui ha affermato che all'inizio neanche pensava alla gravità di quel che stava facendo a me e a sé stesso e che secondo lui non fosse una vera e propria dipendenza.
Per quanto riguarda la mia autostima, effettivamente era abbastanza carente anche prima, ma appena ho scoperto questo fatto ho subito buttato la colpa su di me e il mio aspetto fisico, tuttavia, cercherò di lavorarci.
Grazie mille ancora per la sua disponibilità.
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,8k 459 103
Prego.
Con l'auspicio che l'aver scritto qui La/Vi aiuti a intraprendere una via vis-à-vis.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test