Utente
Salve, sono una ragazza di 28 anni, dopo un fidanzamento di circa 6 anni abbiamo deciso di sposarci a giugno di questo anno.

Io provengo da una famiglia umile e non troppo benestante, lui invece ha una famiglia molto benestante.

La casa dove dovremmo andare a vivere la stanno facendo costruire i genitori del mio compagno e sua madre è in ogni decisione!! L arredamento deve piacere anche a lei, per i preparativi del matrimonio sembra che io debba chiedere il permesso per ogni cosa.
Non mi sento libera!!
Ho provato a parlarne con il mio ragazzo ma non sono stata capita.
Io gli ho anche detto che avrei preferito una casa in affitto purché sentirmi io la padrona e lui ha risposto che se può vuole risparmiare affitto o mutuo.
Io non so come comportarmi, so solo che questa cosa mi sta facendo stare male.
Mia suocera rispetto a me è molto aggressiva e se le viene detto che non deve essere invadente, diventa un diavolo.
Perché non solo lei sta spendendo tutti quei soldi...ho anche da ridire?
Mi sento sola a combattere contro 2 persone! Per favore chiedo consiglio.
Grazie.

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

in che senso il Suo fidanzato non ha capito?
Assume la difesa della madre o non riesce a vedere alcuni fatti evidenti?
Come mai non dice a Sua suocera che preferisce scegliere autonomamente (o comunque libera dai consigli) e non FA di testa Sua?
Non si sente libera perchè i costi vengono pagati da Sua suocera? Le riesce difficile ringraziare, ma poi scegliere personalmente ciò che Le occorre, senza sensi di colpa?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta.
Al Mio fidanzato sembra giusto che la mamma ci consigli L arredamento o i preparativi del matrimonio, gli ho spiegato più volte come mi sento ma non riesce a rendersene conto. Sembra cosa da poco ma io per questo mi sento sola e confusa. Purtroppo vedo imposizioni e non consigli.
Non mi sento libera di prendere decisioni perché le spese sono tutte a carico dei genitori del mio fidanzato.

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

ha mai pensato che il problema potrebbe essere un altro, e cioè:

"per i preparativi del matrimonio sembra che io debba chiedere il permesso per ogni cosa.
Non mi sento libera!!"

e

"Non mi sento libera di prendere decisioni perché le spese sono tutte a carico dei genitori del mio fidanzato."

Non riesce semplicemente a ringraziare per tutto ciò e a scegliere, senza dover chiedere il permesso?
Sembra più un problema Suo che imposto da qualcun altro, o sbaglio?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottoressa,
Per me sembra assurdo che tra due persone in procinto del matrimonio, ci debba essere per forza il consenso della sua mamma solo perché ha disponibilità economica.
Io ringrazio e lo farò sempre per quello che ci da, ma le decisioni per arredamento o per altro non dovrebbero essere in base al suo gusto o al suo pensiero. Dissi al mio compagno che avrei preferito fare un mutuo per sentirmi libera a casa mia di fare quello che avrei voluto fare, di scegliere insieme quello che più piace a noi...
Un esempio per rendere L idea c è: volevo mettere un letto che a lei non piaceva, lei mi risponde dicendo non te lo faccio mettere !!! Sembra banale ma a me questa cosa mi fece innervosire. E questa è una delle tante....Purtroppo quando lei mi parla delle cose che vorrebbe fare a casa nostra ne resto basita e non riesco a reagire.

[#5]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
"... quando lei mi parla delle cose che vorrebbe fare a casa nostra ne resto basita e non riesco a reagire..."

Questo atteggiamento non alimenta il problema secondo Lei?
E Sua suocera come può capire come si sente Lei?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica