Utente
Salve, vorrei esporvi il mio problema: sono una ragazza di 18 anni, molto timida, forse eccessivamente. Negli ultimi anni la situazione è nettamente peggiorata, ho avuto degli attacchi di panico, spesso delle crisi d'ansia e sono cominciati anche numerosi problemi con il cibo, passando da digiuni, ad abbuffate ed attacchi bulimici. La situazione sta diventando estenuante, mi vergogno di tutto, non vado mai a ballare con i miei amici, ho problemi a fare amicizia e più volte ho sperimentato una eccessiva sensibilità ai rumori ed agli ambienti affollati. Vorrei uscire da questo vortice di sensazioni nefaste, cominciare a vivere i miei 18 anni. Cosa posso fare senza dover ricorrere a psicologipsichiatri (mi vergognerei a parlare davanti ad uno sconosciuto).
Ho letto molto a proposito del prozac, pensate possa fare al caso mio?
Grazie molte.

[#1]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Gentile ragazza, è sempre interessante quando qualcuno domanda a uno psicologo: "Come posso fare a meno degli psicologi?"

Legga quest'articolo, che sta dalla sua parte:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]  
Dr.ssa Cecilia Sighinolfi

24% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,
da quanto scrive emerge sicuramente una situazione di disagio e sofferenza nonché una sua volontà nel cercare di uscirne. Indubbiamente il suo cercare aiuto su questo sito è un primo passo avanti in questa direzione ma questa non è la sede adeguata per poter stabilire se e, nel caso, di quale farmaco può avere bisogno.
Capisco perfettamente che parlare dei propri problemi ad uno sconosciuto possa causare una certa ansia e apprensione, ma un professionista potrà sicuramente aiutarla a superare questo scoglio. Credo che se davvero vuole iniziare a vivere i suoi 18 anni come dice e come è giusto che sia, debba rivolgersi ad un professionista che saprà indicarle il percorso più adatto alle sue esigenze.
Cordiali saluti
Dr.ssa Cecilia Sighinolfi
Psicologa e Psicoterapeuta
cecilia_sighinolfi@yahoo.it

[#3]  
Dr. Daniel Bulla

52% attività
16% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
MILANO (MI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Cara ragazza,
immagino quanto sia difficile per te pensare a 18 anni di rivolgersi ad uno psicologo, però l'hai appena fatto se ci pensi, seppur in modo anonimo e protetto (= senza metterti in gioco davvero).

Se soffri di ansia ed hai problemi alimentari, significa che soffri di disturbi psichiatrico-psicologici, e quindi ceh avresti bisogno di uno psichiatra e di uno psicologo, ovvero...proprio quelli che vorresti evitare.

tu hai parlato di prozac: è uno psicofarmaco, e andrebbe prescritto proprio da uno psichiatra, come fare allora?

Prova a rivolgerti in modo anonimo e gratuito ad un Consultorio Familiare, esponi il tuo poblema un po' come hai fatto con noi, e poi decidi.

Ma, se davvero vuoi goderti la tua giovane età, smetti di perdere tempo col computer...
Cordialmente

Daniel Bulla