Utente 429XXX
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione...

Dopo aver sospeso una cura psichiatrica durata 2 anni circa con Sereupin 1,5 compressa die e Depakin 300 1 compressa die (solo per gli ultimi 2 mesi) a causa di elevati effetti collaterali, ho iniziato (poco dopo la sospensione) da 3 settimane una cura con Cipralex 1 compressa die (1/2 la prima delle 3 settimane) e 1 compressa di Depakin 300 die... (provai l'efexor al posto del cipralex ma era un disastro...)

Il risultato è stato che a causa di stati di ansia e confusione mentale (il cervello che non si ferma mai con pensieri negativi su tutto quello che ho di più caro come il lavoro la ragazza ecc...), d'accordo con il mio psichiatra abbiamo deciso di sospendere il Depakin provvisoriamente per vedere se risultavo intollerante al farmaco visto che nella mia storia clinica sembra che il Depakin associato al Sereupin che prendevo precedentemente mi abbia fatto più male che bene alla regolazione dell'umore...

Il risultato è stato che nei 3 giorni successivi alla sospensione sono stato decisamente meglio con voglia di fare, sensazioni positive e zero ansia...

Dal quarto ad oggi (ottavo giorno di sospensione) invece le cose sono peggiorate con nuovi stati di ansia fortissima in particolare la mattina e nervosismo e pesantezza della fronte appena l'ansia se ne va... In più anche se mi sento in forze e non ho più i pensieri negativi, è sparita la voglia di fare, non perché mi senta depresso, ma perché mi sento agitato e nervoso e non mi va di ridere e scherzare e nemmeno di parlare... A volte mi scopro a fissare il vuoto e ho sempre quella sensazione come se fossi arrabbiato con il mondo intero... Ma il cervello non è più stressato dai mille pensieri negativi che avevo... Merito anche del Cipralex che inizia a fare effetto presumo...

Stasera ho l'appuntamento con il mio psicoterapeuta e gli racconterò tutto come ho fatto con voi...

Secondo me ho nettamente bisogno di un regolatore dell'umore e forse soffro la mancanza del Depakin, ma a me faceva più male che bene, perché mi riempiva la testa di pensieri 24 ore al giorno.... Infatti da quando l'ho smesso almeno quella cosa è passata...

Io sinceramente non so bene cosa mi sia accaduto.......

---AGGIORNAMENTO---

Sono andato dallo psicoterapeuta,ho effettuato la sempre benefica seduta, e mi ha prescritto 1/2 compressa di tolep da prendere la sera e continuo con un cipralex la mattina...

Poi dopo una settimanella valuteremo se passare ad una compressa o rimanere a mezza...

Come è questo Tolep? Può essermi utile anche secondo voi? Anche solo mezza compressa die?
Poi ho letto che può provocare acne e alopecia... Ma sono casi rari o comuni? O magari se assunto in dosi massicce...

[#1] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il tolep (così come il depakin) è uin ottimo farmaco per la stabilizzazione dell'umore. Credo che nel suo caso il dosaggio sia da ottimizzare ed in ogni caso l'importante è NON leggere i foglietti illustrativi e affidarsi al proprio curante, manifestando a lui dubbi, perplessità e domande di qualsiasi genere.
Continui pertanto con fiducia a proseguire il rapportocon il suo psichiatra.
Cordialmente
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#2] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Concordo con il collega nel ritenere che la sua terapia andrà comunque ottimizzata per quel che riguarda il dosaggio del tolep.
Per gli effetti collaterali non differiscono molto da quelli riportati per il depakin quindi non si spaventi troppo e consulti sempre il medico che le saprà dire quali effetti aspettarsi senza andare a leggere anche quelli rarissimi e francamente improbabili.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#3] dopo  
Dr. Gianmaria Zita

24% attività
0% attualità
4% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
concordo con i colleghi per quanto riguarda gli effetti collaterali dei farmaci. Lo stato d'ansia in cui si versa prima di assumere una terapia non può che far aumentare i dubbi e i timori rispetto agli effetti collaterali dei farmaci, anche se ben comprendo la "necessità" da parte del paziente di leggere i foglietti illustrativi.
Credo che il suo stato di malessere abbia influito negativamente sulla assunzione dei farmaci rendendo intollerabile già 300 mg di Depakin, dosaggio certamente non "massiccio".
Il Tolep dovrebbe avere meno effetti collaterali del Depakin ma, come anche ricordato dai colleghi, l'importante è non allarmarsi per un sintomo nuovo o lievemente diverso dal normale ma riportarlo fedelmente al medico che ne valuterà l'importanza o meno.
Si ricordi comunque che questi farmaci tardano alcuni giorni a funzionare quindi non si aspetti guarigioni improvvise o al contrario non bolli come "inefficace" una molecola assunta da poco.
Un saluto
dott. Gianmaria Zita

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Ringrazio tantissimo per le risposte perché questi giorni non sono facili per me... A volte mi sembra che non guarirò più e rimarrò per sempre in questo stato... Ma so che non sarà così, quindi cerco di pensare positivo.. La mia ragazza mi sta aiutando moltissimo...
La cosa strana è che all'inizio il Cipralex sembrava funzionare senza effetti collaterali, ma in questi giorni, a distanza di tre settimane mi esplode l'ansia la mattina, uno stato di preoccupazione costante e soprattutto non riesco a mangiare... Stamattina ho addirittura vomitato la colazione appena fatta... e dopo l'ansia si è attenuata... In più ho tremore specialmente alle mani...

Devo tenere duro cari dottori?

Aggiungo che per ora mi è stato consigliato dallo psichiatra di provare ad assumere la mezza compressa di tolep una sera si ed una sera no per farla entrare in circolo ancora più lentamente...
E mi è stato prescritto lo Xanax per alleviare l'ansia da prendere solo in casi estremi, ma che io non voglio prendere per via della dipendenza che da e per ora scelgo ancora quest'ansia che mi attanaglia lo stomaco e non mi fa mangiare....
La cosa strana è che prima di sospendere la prima cura durata due anni con sereupin e depakin non avevo mai sofferto di ansia in vita mia...
In più domenica parto per Sharm per una settimana con la mia ragazza e una coppia adulta... Mi consigliate di andare lo stesso? Qua tutti mi dicono di andare ma io non sono sicuro...

Spero solo che un giorno questo incubo passerà...

[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Ilaria Passoni

24% attività
0% attualità
12% socialità
CARNATE (MB)
ARCORE (MB)
MONTICELLO BRIANZA (LC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
tenga presente che, per quanto ho consatato sui miei pazienti che si servono di supporti farmacologici prescritti dai miei colleghi pischiatri, le nuove terapie hanno comunque un tempo di "assestamento" in seguito al quale valutare i benefici e i possibili effetti collaterali.
Lo stesso farmaco negli stessi dosdaggi può infatti suscitare effetti diversi in pazienti diversi e per questo va calibrata la terapia in modo del tutto individuale.
Ad ogni modo segua i consigli dei colleghi: si affidi con fiducia al suo curante e non si lasci suggestionare dalle istruzioni contenute nelle confezioni!

Con i miglioi auguri
F.I.Passoni
studiopsicologia@hotmail.it
F.I.Passoni
Dir. di SYNESIS, Centro di Consulenza Psicologica, Psicoterapia & Ipnosi Clinica

studiopsicologia@hotmail.it