x

x

Radioterapia: ansia e dubbi

Gentilissimi Dottori,
cercherò d'essere sintetico. Anni 72: Ottobre 2008- ultimo esame PSA 7,29 libero 1,71 rapporto L-PSA/T-PSA 23,5. Referto istologico della biopsia prostatica transrettale ha evidenziato la presenza di neoplasia prostatica GLEASON 7 ( 4+3 ) a carci del lobo sinistro.
26 Novembre 2008; operato di prostatectomia radicale - il referto istologico postoperatorio è il seguente: Adenocarcinoma della prostata score di Gleason 6 (3+3) esteso al 10% del parenchima. La neoplasia in più punti infiltra la capsula, la supera, raggiunge i tessuti molli periprostatici e focalmente interessa il margine di resezione chirurgica. Si segala invasione nervosa.
APICE PROSTATICO- COLLO VESCICALE- VESCICHETTE SEMINALI DI DESTRA E SINISTRA- LINFONODI OTTURATORI DI DESTRA (X-Y) E DI SINISTRA (Z): IN TOTALE TRE LINFONODI-: SONO TUTTE ESENTI DA PATOLOGIE NEOPLASTICHE:
Classificazione istologica: p T3a NO Mx ( Estensione Extraprostatica )
Nessuna terapia e ripetere il PSA ogni 3 mesi.
Il primo PSA eseguito in data 28 Febbraio 2009; 0,01.
Certamente il fatto che il tumore abbia superato la capsula non è a mio vantaggio e in Gennaio ho chiesto parere ad un urologo consigliandomi una Radioterapia.
Presentandomi al primo appuntamento presso il CENTRO CORD il medico in pochi minuti,e senza ascoltarmi, ha deciso per la radioterapia sulle loggie prostatiche DTF 66GY; all'improvviso ha voluto visitarmi con una esplorazione rettale ed alla mia richiesta-sorpresa mi ha risposto < è il follow-ap da seguire ogni tre mesi: l'esplorazione e il PSA dobbiamo eseguire e valutare>. ?????
Seguendo, Voi medici, nelle vostre risposte ho intuito che l'esplorazione rettale, tranne rari casi di recidive molto voluminose è totalmente inutili; il follow-ap si esegue con il PSA. La mia ghiandola-prostata, che ora non c'è più, mi pare un paradigma cercarla ancora.
Ora, tutto questo, mi ha causato molta sfiducia e tanta ansia; mi potete aiutare?
Grazie
[#1]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2k 119 17
In realtà il collega non ha cercato la prostata, con la esplorazione digito-anorettale, ma eventuali nodulazioni sospette da addebitare a residui o a neoformazioni sedi di recidiva.
Certe volta basta chiedere ai medici, prima di manifestare sfiducia..
Entro i 6 mesi dall'intervento la RT adiuvante, di completamento, è indicata in virtù della infiltrazione extracapsulare, associata ad un rischio di possibile ripresa di malattia dettato da eventuali focolai residui sul letto operatorio della loggia prostatica.
Se sono già passati i 6 mesi si effettua ogni 3 mesi il controllo del PSA con visita allegata e si prescrive la RT in caso di ripresa di malattia come manifestazione biochimica di rialzo di PSA o evidenza con altri esami.

Prof. Filippo Alongi
Professore ordinario di Radioterapia
Direttore Dipartimento di Radioterapia Oncologica Avanzata, IRCCS Negrar(Verona)

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2009
Ex utente
Stimatissimo Dottore,
La ringrazio sentitamente per la sua risposta e per l'aiuto che dà a tutti noi ammalati con questo supporto.
Abito nel centro-Italia e gradirei sapere se è possibile inoltrare domanda di RT presso il Suo ospedale.
I sei mesi per una RT audiuvante scadrebbero il 26 Maggio.
Grazie
[#3]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2k 119 17
La radioterapia la può fare dove vuole, non ci sono limitazioni in base alla regione; per farla entro i tempi deve considerare che però le liste di attesa sono almeno di un mese, nella nostra struttura, ad esempio.
Capisce bene che non è questa la sede per prenotare visite o procacciare pazienti (codice deontologico), comunque trova i recapiti facilmente, anche su internet dei reparti e dei medici che cerca, me compreso, relativamente al nostro o ad altri ospedali.
Cordiali Saluti

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto