Utente 127XXX
Buonasera dottore, ho 38 anni e ho bisogno di un vostro parere.
Sono molto preoccupata per uno strano sintomo che accuso da circa 2 mesi. Ho come un persistente "nervoso" agli arti, diciamo come se sentissi i muscoli tesi oppure i nervi infiammati. E' una sensazione fastidiosissima, che non mi permette di dormire e vivere bene. Sento anche dei formicolii sotto i piedi e spesso del dolore dietro ai polpacci, soprattutto dietrov il polpaccio dx. Premetto che non ho una buonissima circolazione (avevo fatto circa due anni fa una visita da un angiologo) e infatti ho spesso le caviglie gonfie. A volte mi prudono anche le mani. Ho fatto una visita neurologica circa due mesi fa ma il medico non ha rilevato nulla di particolare, però questi sintomi non li avevo; ho fatto una RMN senza contrasto alla testa (per continui mal di testa e brividi e non è risultato nulla). Il mio medico mi ha dato da prendere il muscoril e sinceramente mi sembrava che il sintomo fosse molto diminuito, ma poi l'ho smesso per via della febbre e tosse che ho curato con tachipirina e il sintomo mi è tornato. Ho ripreso il muscoril ma ormai sembra non fare più nulla. Sento che sto molto peggiorando, non riesco più a dormire. Una mia parente ginecologa ha detto di provare con lo zirtec, ma non sta facendo nulla. Ho seriamente paura. Ho richiesto una visita da una reumatologa, ma nel frattempo non so cosa fare. Secondo lei, di cosa si può trattare? Premetto che ho fatto tutti gli esami del sangue prescrittimi dal neurologo e hanno trovato solo la positività degli ANA (SB-Anti Nucleo presente - veda altri miei consulti). Si può trattare di una malattia autoimmune?
Grazie in anticipo. Attendo urgente riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Esegua la valutazione del CPK e degli anticorpi ACLA e LAC. La visita reumatologica già prenotata perfezionerà la valutazione. Cordiali saluti.

Mauro Granata
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Gentile Prof. Granata,
grazie innanzitutto per la risposta. Oggi ho fatto la visita dalla reumatologa e pertanto non ho fatto in tempo ad effettuare gli esami che lei mi ha consigliato.
La reumatologa mi ha visitato tastando dal collo in giù, le braccia, mi ha guardato le mani mi ha fatto fare movimenti con le gambe. Dice che al momento non sospetta nessuna "connettivite" (scusi la terminologia, ma potrei non ricordare esattamente cosa mi ha riferito...). Dice che sospetta la sindrome di Reynauld (ha verificato le mani e le unghie) e pertanto mi fa rifare diversi esami del sangue (tra cui mi fa rifare gli ANA, anche se al momento il valore che mi hanno riscontrato lei lo considera negativo). Non ho visto tra i vari esami quelli che lei mi ha indicato (ora non ho il foglio con me, ma ce ne erano tanti con altri nomi, se vuole le faccio sapere). Mi ha prescritto una capillaroscopia e mi ha detto di stare a casa 4 giorni a riposo (secondo lei ho un po' di febbre). Poi, mi ha prescritto una cura, per il mio dolore e infiammazione (brufen e altre compresse) e poi dovrò tornare da lei.
Volevo sentire anche il suo parere, dato che è stato così gentile da rispondere.
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Condivido le scelte della collega. Cordiali saluti.

Mauro Granata
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 127XXX

Ma quello che mi chiedo è se questo fenomeno di Reynauld può provocare questa "infiammazione" agli arti, questo dolore, misto quasi a bruciore... Perchè tra i sntomi che ho letto di questo fenomeno, non mi sembra venga mai citato questo malessere. Lei cosa mi può dire?
Ieri sera cmq ho preso il Sirdalud, ma non sono comunque riuscita a dormire (tra l'altro avevo un forte mal di testa ma non ho preso nulla per calmarlo...). Stamattina prima di colazione ho preso il sucralfato e oggi dovrei prendere il brufen. Faranno qualcosa tutti questi medicinali? Dall'8 novembre poi dovrei prendere il tachidol, che mi sembra sia un antipiretico. Perchè?
Stamattina tra l'altro ho fatto gli esami del sangue e l'esito l'avrò tra 20 gg. Se vuole le farò sapere.
Grazie