Utente 147XXX
Buongiorno,soffro dall'adolescenza di scoliosi ad S non curata.In questo momento, complice un periodo di forte ansia e stress che sto curando con antidepressivi, ho un'amplificazione di dolori cervicali di cui ho sempre sofferto.
La mattina appena sveglia mi sento 'incordata' soprattutto quando effettuo movimenti di allungamento della schiena e del collo.
Il dolore, o meglio la contrattura la sento maggiormente a livello dell'articolazione della spalla destra.Ho notato che la spalla destra è ben 2 cm più bassa della sinistra, e che articolando la stessa essa genera scricchilio e dolore.Mentre l'articolazione della spalla sinistra è dolorante ai bruschi movimenti,sento anche una senibilità accentuata, che non provoca dolore, ma soltanto lieve fastidio a livello dell'ultima costola destra spesso irradiato al fianco destro.Premetto che trascorro quasi 5 ore al giorno in macchina, non ho problemi di appetito e di evacuazione(anche se soffro di colon irritabile)e che il mio medico attribuisce tutti questi problemi a contratture muscolari di base ansiosa e postura sbagliata consigliandomi moviimento appropriato.E' possibile che posture errate possano provocare questi fastidi?Premetto che i miei dolori non sono assolutamente invalidanti e che non mi hanno mai costretto a prendere antidolorifici per risolvere la situazione.
La ringrazio in anticipo.Ho richiesto il Suo consulto poichè ho sentito parlare di fibromialgia ............

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

è possibilissimo che i suoi disturbi possano essere attribuiti a "...postura sbagliata",

il fatto che lei riferisce di passare 5 ore in macchina è sicuramente peggiorativo sulla sintomatologia da lei lamentata.

Che la sintomatologia da Lei lamentata possa essere legata a "fibromialgia",

patologia che si presenta con caratteristiche ben individuabili và verificata in fase di visita specialistica Fisiatrica e/o Reumatologica.

A mio parere,

vista la sua storia clinica:

"... scoliosi ad S non curata.In questo momento, complice un periodo di forte ansia e stress che sto curando con antidepressivi, ho un'amplificazione di dolori cervicali di cui ho sempre sofferto....",

sarebbe utile e consigliabile confrontarsi con il suo medico di famiglia consigliandosi su uno Specialista di riferimento nella sua zona di residenza,

in modo da individuare la patologia e stilare UN PROGRAMMA DI TRATTAMENTO INDIVIDUALE E PERSONALIZZATO.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 147XXX

Dr Urbano buongiorno, La ringrazio della risposta data.
Sono concorde con Lei che il mio curante debba indirizzarmi verso lo specialista competente.
La Sua specializzazione, però, mi porta esattamente alla chiusura del cerchio dei miei problemi.
Le chiederei, quindi:
-periodi di stress nervoso, possono accentuare problemi muscolo-scheletrici?
-e' possibile che molte delle sintomatologie varie(respiro corto, tachicardia, dolori muscolari a livello di tutto il rachide, capogiri....)siano da attribuire all'ansia ed ad un forte livello di stress che causano forte contrazione della muscolatura?
-e' possibile che detti sintomi mutino continuamente e si cronicizzino in un circolo vizioso?
La ringrazio in anticipo delle risposte che mi auguro vorrà nuovamente darmi

[#3] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Le risposte,

purtroppo,

sono sì, dunque affermative,

a tutti i tre quesiti posti.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)