Utente 163XXX
Gentile dottore,

sono un ragazzo di 24 anni e da circa 2 mesi avverto disturbi specifici agli arti di destra (per i quali sono stati esclusi - sulla base di esami clinici e strumentali - problemi di carattere neurologico). In particolare la sintomatologia riscontrata consite in:

1) rigidità della mano destra (specie chiudere le dita) con difficoltà (facile affaticamento) nel sostenere oggetti (anche di modesto peso) e piegare/ruotare il polso, cui si associa - di frequente - un formicolio diffuso all'arto (prevalentemente mano);

2) debolezza e rigidità della gamba destra, con facile affaticabilità e sensazione di calore durante ed in seguito alla deambulazione (talora anche modesta, ma persistente nevralgia - in seguito a sforzi di maggiore intensità).

3) tensione muscolare sul lato destro del collo e braccio destro (talora accompagnata da moderate ma frequenti fascicolazioni agli arti).

Per quanto concerne gli accertamenti diagnostici eseguiti, ad oggi mi sono sottoposto a visita neurologica, RMN encefalo + rachide in toto (senza m.d.c.), RX torace ed analisi del sangue (tutti i valori risultano nella norma).
Volevo pertanto domandare:

1) se - in presenza della sintomatologia da me riportata - possano sussitere le premesse per un problema di tipo reumatologico (considerando anche l'esito negativo degli esami neurologici e generali);

2) se l'aver eseguito (nei mesi scorsi) attività fisica (specie sollevamenti pesi) - dopo prolungata inattività ed in modo (probabilmente) non appropriato -possa essere alla base di tale disturbo (fermo restando l'esito negativo della RMN encefalica e spinale).

3) quali altri esami specifici potrebbero essere (se opportuni) funzionali al mio iter diagnostico.

Grazie per la gentile disponibilità.

Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le consiglio di ridurre i carichi di lavoro con i pesi. Se il disturbo dovesse persistere sarà il caso di eseguire un esame EMG ed ENG agli arti superiori. Cordiali saluti.
Mauro Granata