Utente 164XXX
Salve,
circa 6 mesi fa ho assunto ciproxin 250 mg per 3 gg, da allora ho dolori un po' a tutte le articolazioni (polsi, dita, spalle, caviglie), ed in particolare al tendine di achille. Difficoltà a muovermi e svolgere le attività che facevo prima.

Rx ed ecografia caviglie sono negative, la RM alle caviglie evidenzia a distanza di 6 mesi una tenosinovite associata a lievi versamenti.

Posso chiedervi se avete esperienza diretta dei danni provocati dal farmaco e che cosa si debba fare in questi casi?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Difficile immaginare una correlazione tra 3 gg di Ciproxin 250 ed i sintomi da Lei denunciati.
Più verosimile una forma reattiva che si è evidenziata successivamente: questo spesso capita dopo cisto uretriti specie se recidivanti.
Ma perchè aveva assunto il Ciproxin?
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 164XXX

Avevo assunto il ciproxin per un uretrite. Prima di assumere il farmaco avevo fatto gli esami delle urine ma erano stati tutti negativi. Li ho ripetuti anche successivamente, ma sempre negativi.

Sono praticamente sicuro che l'effetto che le ho descritto sia dovuto al farmaco perché si è presentato subito dopo l'assunzione (già da un giorno dopo circa) ed in maniera molto evidente, ed in quei giorni non ho fatto sforzi di nessun tipo. Ho avuto subito problemi a camminare, difficoltà a stare in equilibrio sui piedi, lo ricordo molto bene. Mai avuto problemi di questo tipo.

Dato che questi effetti collaterali sono così rari, i medici che ho consultato molto spesso non ne erano nemmeno a conoscenza.

Documentandomi un po' su internet (capisco che forse non è una pratica molto giusta) ho trovato commenti di persone che ancora a distanza di 4 anni hanno grossi problemi alle articolazioni. Comunque sia non ho trovato niente che parli di una terapia in merito.

Non vorrei che questi danni fossero irreversibili.
Se dovessi rimanere così per me sarebbe una cosa grave.

Grazie Dottore