Utente 975XXX
Mia moglie di 52 anni, affetta da Sindrome di Sjogren da circa sei anni (ma con diagnosi certa da 18 mesi), con secchezza oculare e orale, è in terapia con una compressa di Plaquenil al giorno dal giugno 2010. La malattia è stabile. Da molti anni soffre anche di insonnia per la quale assume 1 mg di Delorazepam alla sera.
Negli ultimi mesi l'insonnia è divenuta più persistente e ha trovato molto giovamento assumendo anche mg 5 di melatonina.
Ora abbiamo letto che la melatonina può essere controindicata in caso di malattia autoimmune. Ha subito sospeso l'assunzione della stessa ma la qualità del sonno è di nuovo peggiorata. E' consigliabile assumere di nuovo detto integratore, considerato che la stanchezza dovuta al mancato riposo le peggiora alquanto la giornata lavorativa? Ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
Con tutti i limiti della valutazione a distanza, farei una considerazione molto semplice. La signora è già in terapia per la malattia autoimmune e ha già assunto la melatonina (senza esacerbazioni, immagino, altrimenti lo avrebbe segnalato) con beneficio sull'insonnia: con questi elementi riterrei più dannoso il peggioramento della qualità del sonno - e di conseguenza della vita, con ripercussione sul sistema endocrino e, di riflesso, immunitario - piuttosto che l'assunzione della melatonina. Penso che possa valere la pena di riparlarne con lo specialista che la segue.
Saluti,