Utente 235XXX
Egregi dottori grazie in primis per la vostra attività.
A mia moglie è affetta da oltre 3 anni da sclerosi sistemica progressiva.
Vi pongo oggi all'attenzione gli ultimi esami delle urine:
ASPETTO: TORBIDO
COLORE: ORO
DENSITA' 1025
PH 5
MUCO +--
GLUCOSIO E ACETONE PROTEINE ASSENTE
SANGUE +RBC (10MICRO GR/L)
UROBILINOGENO PIGMENTI BILIARI NITRITI ASSENTI
MICROSCOPIO NUMEROSI LEUCOCITI ALCUNE EMAZIE ALCUNI EPITELI DELLE BASSE VIE URINARIE BATTERI

ves 1a ora:9 2 ora:22 indice di katz:10 Y-GT: 19
I farmaci che prende per la malattia sono:
DILTIAZEM
ADALAT R 1/2 CPS
MEDROL 1/4 DI CPS
BLOPRESS 1/4 DI CPS A GIORNI ALTERNI
CARDIRENE
MALIVEN

E CICLO DI ILOPROST ALMENO 1 VOLTA L'ANNO

NELL'ESAME DELL'EMOCRMO L'UNICO VALORE FUORI DAL NORMALE SONO QUELLI EOSOFILI 9.13

VI RINGRAZIO DI CUORE PER LA VOSTRA UMANITA'

IL MARITO DI CHIARA
MICHELE

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Le alterazioni dell'esame urine non sono in relazione con la malattia di fondo di sua moglie.
In realtà queste alterazioni sono molto frequenti nella donna, per motivi anatomici (vicinanza tra orifizio anale e meato uretrale).
Se la signora non ha sintomi, può limitarsi ad una abbondante idratazione, con la funzione di "diluire" le urine. Se ha qualche bruciorino, qualche stimolo etc. è bene effettuare una urocoltura.
Giuseppe Finzi