Utente 269XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 28 anni di Roma. Da circa 4 anni soffro di un disturbo all'occhio destro, ovvero al risveglio trovo dei filamenti di muco che spesso si ripresentano nell'arco della giornata. Il problema non mi reca molto fastidio, sennonché dover pulire più volte l'occhio. Un problema ben maggiore è invece la secchezza della bocca, soprattutto dopo i pasti (il che tra l'altro mi provoca il fastidioso problema di avere continuamente l'alito cattivo). Ho sempre tralasciato il problema all'occhio mentre il fatto di avere la bocca secca e "amara" l'ho sempre imputato ai mie problemi digestivi (soffro infatti di cattiva digestione, singhiozzo sempre dopo i pasti, acidità, e stitichezza) ma da gastroscopia ed analisi varie (sangue, urine, feci ed ecografia dell'addome superiore) non è mai risultato nulla. L'oculista crede che il problema all'occhio possa dipendere in realtà dal naso, o meglio da una rinite cronica (soffro infatti di ipertrofia dei turbinati con setto deviato). Non ho mai collegato l'occhio con la secchezza della bocca finchè non sono venuto a conoscenza della sindrome di sjogren. Il mio medico di base la esclude (dicendo che se l'avessi avrei gli occhi continuamente rossi per la secchezza). Voi pensate che sia opportuno indagare al riguardo? Se sì quale sarebbe l'iter da svolgere? Se può essere utile nelle ultime analisi avevo i globuli bianchi bassi (3,8) e VES nella norma (2).
Grazie anticipatamente per la vostra disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Considerato quanto da lei riferito ritengo necessario un approfondimento relativo alla xerostomia e alla sintomatologia all'occhio destro. Sarà quindi utile procedere all'esecuzione di un test di Schirmer presso un collega oculista e ad un prelievo di sangue per determinare il profilo degli autoanticorpi (ANA, ENA, anti DNA nativo). Il collega reumatologo che valuterà le risposte deciderà poi per una eventuale biopsia delle ghiandole salivari minori. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Grazie mille Dottore per la celere risposta.
In questi giorno prenderò appuntamento con l'oculista per effettuare il test di Schirmer come da Lei suggerito e mi farò fare impegnativa dal medico per le analisi da Lei elencate. Se sarà così gentile da dedicarmi altro tempo l'aggiornerò quando avrò qualche dato alla mano. Per ora la ringrazio moltissimo per la disponibilità.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 269XXX

Buonasera Dottore,
a distanza di mesi ho effettuato delle analisi del sangue, tra cui quelle da lei consigliate, che gradirei sottoporle:

Alfa-amilasi Totale: 21.00 Ul/L (25.00 - 115.00)
Lipasi: 50.00 Ul/l (73.00 - 393.00)
TIREOTROPINA (TSH): 0.58 Ul/L (0.35 - 0.45)
FT4 - Tiroxina Libera: 1.22 ng/dl (0.80 - 1.75)
Ab anti cellule parietali gastriche (IFA): Negativo
Ab anti muscolo liscio: Negativo
Ab anti nucleo: Negativo
Ena screen (metodo analitico ELISA): 4.3 neg

Le sarei molto grato se volesse darmi il suo parere in proposito e se creda sia opportuno fare altre analisi magari più specifiche.
Grazie