Utente 198XXX
Ho 59 anni, maschio, peso 83 kg. e da oltre 10 ho periodici ma persistenti gonfiori alle mani e ai polsi (più a sinistra che a destra), su tutta la loro superficie, oltre a crampi, irrigidimento dei polsi, difficoltà nel serrare i pugni e conseguente perdita di forza nei momenti topici della sintomatologia. Nel 2011 ho subìto un'operazione di laminectomia per stenosi del canale cervicale. Prima dell'operazione oltre ai sintomi descritti avevo anche dolori lancinanti che fortunatamente sono scomparsi, ma non il gonfiore. Quello purtroppo è rimasto ed il neurochirurgo disse che non dipendeva dalla compressione del midollo, ma probabilmente da un problema circolatorio (se può aiutare ho quasi sempre le estremità molto calde). Ho fatto nel tempo diversi e ripetuti esami clinici (del sangue per eventuali forme reumatiche, elettromiografie, eco color doppler arteriosi) senza avere riscontri patologici. Inoltre, eccettuato il problema cervicale ora risolto ed una lieve scoliosi lombo-dorsale fermatasi in età puberale, ho sempre goduto di buona salute. L'alimentazione è sempre stata variegata, senza diete particolari e non ho allergie. Uso il computer e il mouse (mano destra). Vorrei arrivare a conoscere la causa di questo malessere perchè il medico di famiglia ed anche altri ai quali mi sono rivolto non mi hanno saputo rispondere. Grazie della Vs. disponibilità.

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
senza una valutazione clinica diretta è molto difficile fare ipotesi. Per ciò che racconta, se non l'ha ancora fatto, forse potrebbe essere il caso di indagare anche le strutture tendinee con una semplice ecografia dei polsi (meglio se in fase acuta). Ma successivamente (o anche in attesa di tale riscontro) sarebbe comunque senz'altro opportuna una visita specialistica.
Saluti e auguri,