Utente 164XXX
Buongiorno, ho 45 anni sono impiegato in un supermercato e da un anno, dopo sforzo sul lavoro, soffro di una lombalgia cronica bassa e centrale ( insorta improvvisamente il giorno dopo piegandomi per raccogliere una scatola).
Una risonanza msgnetica di giugno 2007 ha rilevato una piccola ernia discale sottolegamentosa mediana-paramediana sx in l5-s1, con disco lievemente diminuito di spessore rispetto agli altri livelli e lievemete disidratato.
Fatto varie visite Fisiatriche e neurochirugiche e non avendo riscontrato indicazioni chirugiche ho fatto nei mesi succ.vari cicli di ginnastica, massaggi, magnetoterapia ed agopuntura senza risultati aprezzabili.
Una nuova risonanza del mese scorso rileva una significativa riduzione dell´ernia discale senza ulteriori alterazioni rispetto allésame dellánno scorso; ma i sintomi persistono invariati.
Ho fatto anche esami del sangue : emocromo tutto o.k. ves : normale PCR: NORMALE ,HLA-B27 negativo, FATTORE REUMATOIDE 40 UI/ml

I MIEI SINTOMI SONO :
lombalgia bassa e centrale, sempre presente di fondo come un senso di fastidio, peso e pressione esacerbata dalla posizione seduta, dalla flessione anteriore e dalla movimentazione anche minima di carichi.
Nessun problema nel camminare, nelle torsioni o nelle flessioni laterali.
NESSUNA RIGIDITA´AL MATTINO e nessun dolore notturno, anzi la posizione supina allevia i sintomi.
Nessun dolore o problema ad altre articolazioni, nessuna irradiazione radicolare alle gambe.Nessuna febbre , ne altri problemi generali.
Ho fatto anche una infiltrazione paravertebrale di prova ( cortisone+ anestetico) da un terapista del dolore senza nessun cambiamento.
Tutti i medici che mi hanno visitato hanno disgnosticato lombalgia da discopatia, ma il terapista del dolore visto il, valore leggermente alterato del fattore reumatoide( che ho ripetuto in questi giorni con identico valore) vuole inviarmi ad un consulto reumatologico per escludere una eventuale spondilite.
Volevo un indicazione di massima per questo sospetto da un punto di vista reumatologico.
Ringrazio per lattenzione e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
E' necessario valutare direttamente gli esami che ha effettuato.
I sintomi da discopatia lombare, se non recedono con la terapia conservativa, possono trovare beneficio dall'intervento, la cui tecnica però va valutata dopo un attento esame clinico-neurologico.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, La saluto cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano