Utente 268XXX
Buonasera, chiedo un consulto con la speranza di trovare qualche specialista che mi possa aiutare perché sono molto preoccupato. La situazione è la seguente: ho eseguito una manometria esofagea dalla quale è emerso che la peristalsi esofagea è assente. Successivamente per escludere acalasia ho eseguito rx con mezzo di contrasto ed è merso che il transito è un po' rallentato a livello dello sfintere esofageo. Ho eseguito gli esami del sangue per gli ANA che sono risultati 640 con pattern omogeneo. Il sospetto del gastroenterologo è che si possa trattare di sclerodermia. Mi sono rivolto ad un reumatologo il quale mi ha fatto eseguire altri esami ( ANA,ac. Anti-ENA,ac. Anti-DNA(Elisa+test su Crithidia), ac. Anti-Cardiolipina,ac.Anti-Beta2GPI,LAC,C3,C4,emocromo con formula,VES,PCR,enzimi epatici,proteine totali ed elettroforesi proteica,CPK,creatinina,es. urine,ac.Anti-HCV,HBsAg,ferritina. Capillaroscopia periunguale mani, ECG Holter e prove FX respiratoria e DLCO. Il risultato è tutto negativo tranne gli ANA che sono risultati con titolo 640 e pattern omogeneo. Da circa un mese ho cominciato ad avere problemi di deglutizione e ho effettuato una visita dall'otorinolaringoiatra il quale mi ha fatto fare le prove di deglutizione e mi ha riscontrato una disfagia per i solidi. Mi ha consigliato di eseguire una risonanza magnetica cerebrale e al tronco encefalico con mezzo di contrasto per escludere problemi neurologici. Alcuni giorni fa sono ritornato dal reumatologo per fare la lettura degli esami e gli ho riferito il mio peggioramento (disfagia). In merito agli esami da lui prescritti mi ha detto che secondo lui non ci sono segni tipici della sclerodermia e neanche del LES. Mi ha detto che un caso come il mio non gli è mai capitato e la prossima settimana mi ha proposto il ricovero per eseguire la risonanza magnetica e altri esami e cercare una cura che possa essere adeguata. Io sono molto preoccupato e penso al peggio e chiedo se c'è qualche specialista che possa aiutarmi e magari gli è capitato di curare qualcuno che si è trovato nella mia situazione. Ringrazio anticipatamente chiunque volesse aiutarmi.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Usualmente l'assenza di peristalsi esofagea fa propendere per acalasia o sclerodermia. Bisogna attendere i prossimi accertamenti e nel frattempo utilizzi forti dosi di procinetico.

Mi aggiorni.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 268XXX

Dottore grazie per avermi risposto, per completezza la informo che per escludere l'acalasia ho eseguito un rx con mezzo di contrasto dalla quale è emerso che c'è solo un po' di rallentamento del transito dall'esofago verso lo stomaco e non ci sono dilatazioni dell'esofago. L'altro fatto strano è che il reumatologo sostiene che se fosse sclerodermia dovrei avere altri segni es. fenomeno di Raynaud che nel mio caso non c'è (la capillaroscopia è negativa). Le volevo chiedere se la disfagia nel mio caso può essere causata da un peggioramento dei problemi all'esofago oppure possa essere di natura psichica visto che psicologicamente sono fortemente provato, perché la mia paura è che ci possano essere problemi neurologici come sclerosi multipla o altre patologie gravi.
Grazie cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Cosa dice la manometria sullo sfintere esofageo inferiore ?

Ho qualche dubbio che ci si trovi di fronte ad un'acalasia e credo sarebbe utile un ulteriore studio mediante la "manometria ad alta risoluzione" che ci darebbe informazioni più precise sul disturbo esofageo.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 268XXX

Le riporto il commento della manometria:
Les normo-tonico. Rilasciamento post-deglutitorio incompleto. A livello del corpo esofageo, assenza di peristalsi primaria sostituita da onde sincrone di bassa ampiezza. Ves normale.
Quadro manometrico coerente con aperistalsi esofagea.
L'unico dato che fa pensare a malattie reumatiche è il valore significativo (640) degli ana, e la disfagia per i solidi che si è presentata da circa 1 mese e mezzo che non si capisce se può essere un problema neurologico.
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo possa trattarsi di un problema neurologico. Come dicevo, approfondirei con la nuova manometria.

Mi aggiorni.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it