Utente 901XXX
Buongiorno ho 37 anni e mia madre soffre di artrite reumatoide. Un paio di mesi fa mi è capitato uno strano fenomeno di addormentamento della mano dovuto a compressione del mio corpo su di essa a lungo e l'ortopedico mi ha parlato di stupore del nervo radiale risolto con cura cortisonica.
Il mio medico curante però, vista la familiarità, mi ha consigliato radiografie (che non hanno riscontrato nulla di strano) e REUMA TEST che ha portato a questi valori (con *** indico i valori fuori range):

PROTEINA C REATTIVA 0.80 *** (intervallo di rif. 0.00-0.50)
COMPLEMENTEMIA
COMPONENTE C3 115 (intervallo di rif. 75-165)
COMPONENTE C3 26 (intervallo di rif. 20-55)
ALFA 1 GLICOPROTEINA AC. 113 *** (intervallo di rif. 30-90)
REUMA TEST 10 (intervallo di rif. <20)
TAS 15 (intervallo di rif. <175)

ELETTROFORESI SIERO-PROTEICA
ALBUMINA 52.35 (intervallo di 50-64)
ALPHA1 4.83 (intervallo di 2.80-6.20)
ALPHA2 7.68 (intervallo di 7.40-13)
BETA 12.79 (intervallo di 9.40-17.50)
GAMMA 22.35 *** (intervallo di 11.50-20)

VES (fotometria cinetica) 7 (intervallo di 0.0-10.0)


Vedendo questi risultati mi ha consigliato una visita specialistica da reumatologo per il sospetto di artrite.

Aggiungendo che non soffro di particolari dolori articolari, mi farebbe piacere un Vs. parere da esperti.
Grazie e saluti.
n.b. spesso i miei esami sono falsati dal fatto di essere portatore sano di anemia mediterranea, ma non so se può avere a che fare con questa situazione.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La diagnosi di artrite reumatoide si basa oggi su aspetti clinici ed evidenze radiologiche e di laboratorio. Il referto delle indagini trascritte indica solo un modesto stato di infiammazione, probabilmente aspecifico. Opportuna quindi la valutazione specialistica che permetterà al collega di escludere la patologia o continuare con la prescrizione di altri esami di immagine (ecografia articolare e/o RMN) e di laboratorio (anticorpi anticitrullina). Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 901XXX

Gentile dr. Granata, la ringrazio per la celere risposta.
Un solo dubbio: cosa intende per "probabilmente aspecifico"? Ed in genere, oltre a ipotetiche artriti, quali possono essere le cause di tali stati di infiammazione?
Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Intendo dire che probabilmente il lieve stato flogistico dipende da altra natura e potrebbe non essere di pertinenza articolare. Consideri che anche un banale episodio influenzale può determinare una alterazione degli indici di infiammazione. Cordialità.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 901XXX

Gentile dr. Granata, approfitto della sua disponibilità per un'ultima informazione.
Nel quadro delle analisi cliniche mancava l'esito dell'ANA - Anticorpi anti nucleo (metodo IFI) che è risultato essere NEGATIVO.

Alla luce di quanto le ho precedentemente scritto, come va interpretato questo dato aggiuntivo?

Grazie mille.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Tale dato tenderebbe a confermare la improbabilità di una genesi autoimmunitaria della sintomatologia riferita. Cordiali saluti.
Mauro Granata