Utente 538XXX
Buongiorno,

mi chiamo Elena e ho 28 anni. Da gennaio mi hanno diagnosticato l'artrite psoriasica (da quasi tre anni soffro anche di psoriasi) e sono in cura da aprile con il metotrexate da 15 mg che ha completamente eliminato i dolori articolari, e anche le macchie sulla pelle sono in remissione. Ho sentito vari pareri di dermatologi e reumatologi sulla possibilità di sospendere questo farmaco dato che non potrò assumerlo per tutta la vita: alcuni medici sostengono che è fattibile solo dopo una valutazione a distanza di qualche anno dall'inizio dell'assunzione; altri che una volta sospeso la situazione della psoriasi e dei dolori articolari si riproporrà esattamente uguale al periodo precedente l'assunzione del farmaco; altri ancora ritengono che sarebbe meglio, data l'età, procedere con un approccio più naturale, basato sulla sospensione dei farmaci e l'inizio di una dieta specifica.

Vorrei capire qual è la scelta migliore da fare. Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Cara Elena, purtroppo la malattia psoriasica (con i suoi possibili sintomi cutanei, articolari ed extra-articolari) è una malattia autoimmunitaria cronica che l'accompagnerà nella sua vita con periodi di remissione e di riacutizzazione. Il Methotrexate rappresenta un farmaco molto efficace nella terapia ma deve essere assunto con regolarità pena il peggioramento dei sintomi. Sarà però possibile, a giudizio del suo curante, ridurre il dosaggio dopo un periodo di miglioramento prolungato. Cordiali saluti.
Mauro Granata